Aereo scomparso in Venezuela, forse colpito da un fulmine

di 07.01.2013 12:07 CET
Los Roques
Immagini d'archivio sulle ricerche in mare Reuters

Continuano senza sosta le ricerche del velivolo disperso venerdì scorso in Venezuela a Los Roques, a bordo del quale c'erano 4 italiani, tra cui lo stilista Vittorio Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni e i 2 piloti. Un pilota, decollato pochi minuti dopo, ha raccontato ai microfoni de "La Stampa" di aver visto l'aereo colpito da un fulmine. "Li ho visti sparire davanti a me, inghiottiti da un cumulo di nubi. Deve essere stato un fulmine", afferma Enrique Rada. "Erano piloti d'esperienza, è stata solo una fatalità. Pensavano di poter entrare nel cumulo di nubi senza problemi ma lì deve essere successo all'improvviso qualcosa di davvero tragico".

"Il pilota è un uomo con molta esperienza, informato della pista e della zona", ha raccontato in un'intervista il capitano Raul Rivas. "Secondo le nostre informazioni, anche il figlio di un designer di gioielli stava viaggiando", spiega il comandante che ricorda come "al momento in cui il velivolo è scomparso, le condizioni meteo erano favorevoli".

Il Governo italiano segue con "grandissima apprensione" la vicenda dell'aereo scomparso nel mar dei Caraibi dove ci sono "contatti continui" con le autorità venezuelane. Lo ha riferito il ministro degli Esteri Giulio Terzi, sottolineando che per le ricerche sono impegnati quasi quattrocento uomini e si sta valutando l'impiego dei vigili del fuoco italiani.

Leggi anche:

Venezuela, proseguono le ricerche dell'aereo scomparso

Venezuela, scompare aereo turistico e si parla di mistero

 

Commenti