Analisi Astaldi

di 16.11.2012 0:23 CET
,

Per l'indice FtseMib quella di oggi è stata l'ottava seduta in ribasso delle ultime dieci sedute.

Le motivazioni di fondo non cambiano, infatti gli investitori si astengono dallo scommettere al rialzo poiché preoccupati dalla zona Euro, di cui gli ultimi dati macroeconomici ne confermano un cattivo stato di salute. Nel terzo trimestre 2012 il Pil dell'Eurozona è sceso dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,6% rispetto allo stesso trimestre del 2011.  Negli Stati Uniti permangono le preoccupazioni sul "fiscal cliff", che, secondo indiscrezioni, sarà affrontato più dal lato dell'aumento delle tasse che dal taglio delle spese.

A completare il quadro negativo ci sono le notizie che giungono dal Medio Oriente. Questa mattina Hamas ha risposto all'attacco di Tel Aviv di ieri lanciando decine di missili sul sud di Israele. Ieri  Israele ha ucciso il capo del braccio armato di Hamas e ha bombardato la striscia di Gaza uccidendo 13 persone, tra cui una donna incinta e tre bambini e provocando oltre 100 feriti.

Per chiudere la settimana dei mercati, dopo una breve view sulla situazione generale, proponiamo per la prima volta l'analisi di un titolo che non fa parte dell'indice FtseMib: Astaldi.

Analisi Astaldi:

Ingresso da tentare in occasione dell'odierno test del supporto statico posto a 4,2280€ , che può far scattare il rimbalzo verso il target posizionato a quota 5€.

Da molti mesi il titolo si muove in congestione tra 4,2€ e 5,2€. Il sostegno toccato oggi sembra abbastanza forte e riconosciuto, infatti non sarebbe il primo rimbalzo da questo livello.

Ad avvalorare l'ipotesi dell'inversione entra in gioco un RSI in ipervenduto ed una discesa un po' troppo repentina che ha caratterizzato le ultime 7 sedute.

Ostacoli in area 4,45€ - 4,56€. Oltre questi livelli, gli scenari richiedono una nuova analisi per aggiornare la strategia operativa.

Buon trading a tutti.

 

 

Commenti