Anche Osama Bin Laden fu vittima di "mazzette"

di 27.12.2012 15:13 CET
Bin Laden
Osama Bin Laden Reuters

Perfino Osama Bin Laden nella terra pakistana avrebbe dovuto sottomettersi alla corruzione.

Secondo quanto rivelato dall'Agenzia Pakistana Jang, pure il terrorista più ricercato del mondo dovette pagare una somma di denaro illecita, circa 50.000 rupie ( meno di 400 euro) per avere l'autorizzazione a costruire la casa di Abbottabad, dove poi venne scoperto e ucciso il 2 Maggio 2011 per mano degli Americani.

Il giornale afferma che la vicenda sarebbe emersa durante la traduzione del diario di Bin Laden dove egli annotava le vicende della sua giornata, e per l'appunto all'interno era menzionata l'autorizzazione data ai suoi collaboratori per il pagamento di un funzionario amministrativo comunale (patwari)  per l'acquisto di un edificio a 3 piani circondato da oltre 4 metri di recinzione.

Il funzionario, all'oscuro riguardo l'identità del richiedente, sarebbe stato arrestato successivamente  per concussione, mentre la residenza dell'ex capo di Al Quaeda è stata demolita dall'esercito pakistano nella seconda metà di febbraio 2012, ove sono stati ritrovati 137.000 documenti .

 

Commenti