• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Dario Saltari | 10.04.2012 22:13 CEST

Rick Santorum ha deciso di interrompere la propria campagna elettorale per le primarie repubblicane. "Abbiamo deciso di entrare in questa corsa attorno al tavolo della cucina e attorno al tavolo della cucina abbiamo deciso, in famiglia, di chiudere la corsa" ha affermato Santorum a Gettysburg "da oggi sospendo la campagna. Per me è finita, ma non sospendo la battaglia. C'è grande battaglia in questo Paese e dobbiamo trovare i leader per cambiare il paese".

Seguici su Facebook

L'ex governatore della Pennsylvania era il principale sfidante di Mitt Romney che, quindi, diventa ufficialmente il leader del partito repubblicano che cercherà di strappare la Casa Bianca a Barack Obama. Lo stesso Santorum non cercherà di ostacolare Romney ma, anzi, si dice pronto ad aiutarlo per battere il presidente afroamericano.

Tra i motivi che hanno spinto Santorum ad abbandonare la corsa per la leadership del Gop, oltre al divario ormai incolmabile che lo divideva da Romney e i sondaggi che lo davano perdente anche nella sua Pennsylvania, troviamo anche la grave malattia della figlia che l'hanno costretto a passare una "pasqua difficile". Proprio la piccola figlia del candidato repubblicano, Bella, era diventata il simbolo della campagna di Santorum. L'ex governatore della Pennsylvania, infatti, fervente cattolico, nonostante la malattia della figlia, aveva deciso insieme alla moglie di tenerla.

Alla fine, il ricovero di Bella degli ultimi giorni ha costretto Santorum all'addio alla sua campagna elettorale.

Rick Santorum
(Foto: Reuters / John Gress)
Il candidato alle primarie, Rick Santorum, durante un discorso elettorale a Johnston in Iowa, 3 gennaio 2012.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci