• Share
  • OkNotizie
  • +37
  • 0

Di Luca Marra | 17.05.2012 14:13 CEST

 

"Niente feste, no applausi alle proiezioni, riunioni ogni due giorni" è il diktat di Nanni Moretti che apre il 65° festival di Cannes. Che sia piombata l'austerity pure sulla croisette? No, ma il regista italiano presidente della giuria del festival chiede rigore ai suoi colleghi nella valutazione dei film, lodando anche le passati edizioni dove c'era il silenzio assoluto pre verdetto. Accanto a Moretti, i giurati saranno il divo Ewan McGregor, Emmanuelle Devos, lo stilista Jean-Paul Gaultier, Diane Kruger, Andrea Arnold, Hiam Abbas, Alexander Payne Raoul Peck , madrina è Berenice Bejo, la star di "The Artist", premio Oscar per miglior film, giudicato dal Nanni nazionale "un film  facile", però, il regista di "Bianca" ha lodato la Francia: "Un Paese che dà importanza al cinema...a differenza di altri"

Eric Gaillard/Reuters
Berenice Bejo madrina del 65°festival di Cannes

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

MOONRISE KINGDOM - è il film di Wes Anderson ad aprire Cannes 2012, la storia molto colorata per costumi e azioni di due dodicenni anarchici innamorati in fuga da tutti. Il cast è di stelle, una più brillante dell'altra: Tilda Swinton, Bruce Willis, Edward Norton e Bill Murray, attore feticcio di Anderson diretto da lui nei "Tenebaum", "Le Avventure Acquatiche" di Steve Zissou, "Rushmore" e voce in "Fantastic Mr. Fox". Anderson non aveva mai partecipato a Cannes ma a Venezia sì ed è uno dei registi più liberi di sguardo e inventiva del cinema contemporaneo.

FILM PIÙ ATTESI- Oltre a quello di Anderson, i film più attesi sono "Cosmpolis" di David Cronenberg, da un libro del celebre Don DeLillo e nel cast Robert Pattinson che si toglie i canini da vampiro di Twilight. "Killing Them Sofly": Brad Pitt dark che investiga su una rapina durante una partita di poker. "Reality" Matteo Garrone, dopo "Gomorra", torna a Cannes con un film sul Grande Fratello. "On The Road" dal celebre romanzo di Jack Kerouac con Kirsten Stewart e Viggo Mortensen. "You haven't seen anything yet" il maestro Alain Resnais a 90 anni non si è stufato del cinema. Meno male. Anche un altro decano di settima Arte, Bernardo Bertolucci sarà sulla croisette, fuori concorso, con "Io e Te"(Me and You) e poi Dario Argento e Takashi Miike ma il bello di Cannes è che può sorprenderci sempre e con qualunque autore, affermato e non.

POLANSKY DAY, oggi in proiezione speciale ci sarà un documentario su Roman Polansky, "Roman Polansky: A Film Memoir" e poi il premio Oscar, Marion Cotillard,  con il film "De Rouille et d'Os" di Jacques Audiard, regista che proprio da Cannes stupii il cinema con "Il Profeta" meraviglioso film di genere 'carcerario'. "The We & The I" di Michel Gondry, ricordate "Se mi lasci ti cancello"?, sarà proiettato per la Quinzaine des Réalisateurs.

Clicca sull'album per il fotoracconto di Cannes 2012.

 

 

Berenice Bejo madrina di Cannes
(Foto: Eric Gaillard/Reuters / )
Berenice Bejo madrina del 65°festival di Cannes
La Giuria del 65°Festival di Cannes, presidente Nanni Moretti
(Foto: Vincent Kessler/Reuters / )
da sinistra: Andrea Arnold, Ewan McGregor, Hiam Abbass, Nanni Moretti, Emmanuelle Devos, Jean-Paul Gaultier, Diane Kruger, Raoul Peck and Alexander Payne
Nanni Moretti e Diane Kruger
(Foto: Christian Hartmann/Reuters / )
Nanni Moretti e Diane Kruger
Bill Murray
(Foto: Yves Herman/Reuters / )
Bill Murray, di recente a Cannes, è stato protagonista di Ghostbusters nel ruolo di Peter.
Marion Cottilard protagonista di "De rouille et d'os"
(Foto: Eric Gaillard/Reuters / )
Marion Cottilard protagonista di "De rouille et d'os", in concorso il film di Jacques Audiard,
1 2 3 4 5
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Rate this Story
  • +37
  • 0
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment