• Share
  • OkNotizie
  • +7
  • 0

Di Valentina Beli | 23.05.2012 08:44 CEST

Google ispira i ricercatori dell'Università di Dresda nel monitoraggio del cancro: arriva dalla Germania l'idea di avvalersi dello stesso algoritmo con cui il motore di ricerca si muove all'interno del Web per rilevare, nel caso della malattia, le proteine che più favoriscono la progressione del cancro.

Seguici su Facebook

Nello studio condotto al Politecnico di Dresda e pubblicato su PLoS Computational Biology i ricercatori hanno classificato circa 20mila proteine, registrando anche i vari rapporti di interazione tra di esse e, aspetto cruciale, identificandone 7 come biomarcatori, ossia come sostanze utilizzate come indicatori di un particolare stato biologico.

Sono proprio questi biomarcatori a consentire la valutazione dell'aggressività del tumore (ovvero lo stadio), favorendo i medici nella scelta della terapia più idonea. La ricerca delle proteine prodotte dalle cellule tumorali che possono funzionare da biomarcatori è un lavoro lungo e complesso, e spesso quelle identificate in uno studio non coincidono con quelle trovate da un altro condotto sempre sullo stesso tipo di tumore.

Per superare questa difficoltà, i ricercatori tedeschi hanno pensato di sfruttare la strategia di Google. Il noto motore di ricerca mette in evidenza le pagine più importanti relative all'argomento per il quale abbiamo digitato le parole chiave e prende in considerazione anche il modo con cui queste pagine sono legate fra loro da collegamenti ipertestuali. Allo stesso modo la classificazione elaborata dai ricercatori, sfruttando i diversi tipi di interazione che collegano le proteine in una cellula, mette in evidenza, per ogni singolo paziente, le proteine più dannose e che dunque portano ad un peggioramento del cancro.

I ricercatori italiani scoprono due nuovi virus che colpiscono principalmente i bambini.
(Foto: leggo.it / )
Immagine d'archivio
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +7
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci