• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • -1

Di Beatrice Panico | 06.06.2012 22:09 CEST

L'On. Scilipoti è sempre stato sensibile ai temi 'caldi'. Stavolta invia una lettera al direttore di Repubblica Ezio Mauro per prendere le difese del piezonucleare, bistrattato dalla giornalista Dusi che, testuali parole, "sembra far sua le tesi dei firmatari" dell'appello per la revisione del finanziamento di queste ricerche. Scilipoti sostiene che "nella petizione in questione, non si fa una questione di merito bensì di metodo: ' l'INRIM non è il luogo giusto per fare queste cose'! L'articolo sembra, invece, sposare una tesi di merito: 'queste ricerche non sono scientifiche e non sono basate su fatti', posizione che i firmatari si guardano bene dal sostenere."

Seguici su Facebook

Ora, a parte che esistono 3 studi differenti (tra cui uno realizzato proprio da ricercatori dell'INRIM) citati nell'appello che indicano risultati contrastanti con quelli del gruppo del Prof. Cardone. Inoltre, se i risultati ottenuti fossero riproducibili, poiché l'On. dice che "le attrezzature utilizzate, sostanzialmente una pressa da 200t, sono disponibili in migliaia di piccole officine in Italia" non si capisce perchè nessuno abbia ancora prodotto abbastanza energia da soddisfare quantomeno il bisogno della propria famiglia.

 

Scilipoti
(Foto: ansa.it / )
Scilipoti
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci