• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Dumitru Zubco | 19.06.2012 09:24 CEST

L'utilizzo di materiali compositi sta rapidamente entrando nel settore automobilistico, grazie a una tecnica sviluppata dal EPFL spin-off, chiamata EELCEE. Questa tecnica promette veicoli leggeri che bruciano meno carburante.

Seguici su Facebook

In prospettiva, vedremo paraurti, porte e telai in materiali composti da elementi come la fibra di vetro. Dal momento che i nuovi materiali compositi sono più durevoli e più leggeri rispetto ai loro omologhi in metallo, rendono più leggeri automobili consumando meno benzina e rilasciando meno CO2.

Fino ad ora, i compositi in fibra e resina, sono stati riservati per l'aeronautica, navigazione o per la Formula 1 a causa della complessità della loro produzione. Ma l'auto-industria è da tempo interessata a portare questi materiali nella produzione di massa. Il problema è il tempo richiesto per creare questi componenti. Ora, EELCEE, ha sviluppato un processo che consente la fabbricazione di parti composite rapidamente e in grandi quantità.

La tecnologia EELCEE, sviluppata da Jan-Anders Manson e il suo team presso il Laboratorio di Polimeri e compositi al Politecnico di Losanna, si basa sui metodi utilizzati per lo stampo delle materie plastiche: il materiale desiderato e' iniettato a pressione in uno stampo compresso con filamenti di fibra di carbonio o fibra di vetro e consolidato con resina. Il processo di iniezione a pressione è estremamente rapido e consente di risparmiare il grosso del lavoro dell'assemblaggio delle varie parti. "Con questo metodo, il numero di pezzi all'anno prodotto da una linea di montaggio è notevolmente aumentata e potrebbe raggiungere un milione, mentre i costi di produzione sono ridotte in media del 10 percento", stima Manson.

Investitori svedesi hanno già messo a disposizione 6,8 milioni di franchi in EELCEE nella speranza di portare questa tecnologia nel loro paese. L'EPFL spin-off è in contatto con molti fornitori delle grandi aziende automobilistiche e spera di vedere le prime vetture dotate di paraurti in fibra composita realizzati con questo processo nel 2013.

 

LEGGI ANCHE:

Mercedes ad idrogeno? Non basta, è anche invisibile!
 
La nuova Vespa ecologica, bassi consumi e prestazioni aumentate
 
Arriva l'Idroelettrico portatile, mai più senza nei picnic
 
Energia pulita: prendiamola dai TIR

AirPod, la macchina ad aria compressa percorre 100km con un pieno a 80 km/h
 
La Smart diventa due ruote

 

 

EPFL EELCEE
(Foto: gurit.it / )
EELCEE
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci