• Share
  • OkNotizie
  • +5
  • 0

Di Valentina Beli | 22.06.2012 15:14 CEST

Promette e non mantiene. La capitale economica d'Italia fa un passo indietro, ritrattando la promessa fatta al Dalai Lama di attribuire al premio Nobel per la pace la cittadinanza onoraria. Qualcosa non è andato per il verso giusto o, più semplicemente, le pressioni su Palazzo Marino sono state tali da aver spinto Pisapia al brusco dietrofront.

Seguici su Facebook

Beppe Grillo individua tali "pressioni" con i forti interessi economici che legano Milano alla Cina. Il leader del M5S non contiene il suo sdegno e sul blog spara a zero. "Anche Palazzo Marino, come il Tibet, è sottomesso alla Cina. Per ragioni di bottega gli è stata negata con il solito teatrino all'italiana e la nuova maschera lombarda a far la figura di merda: il facondo Pisapippa, una via di mezzo tra Balanzone e Arlecchino, il vorrei ma non posso di piazza della Scala, il dimissionario dall'Expo, ma anche no. La Cina, oltre ad aver occupato il Tibet, ha occupato anche Palazzo Marino. I neo maoisti meneghini hanno bocciato l'onorificenza a Tenzin Gyatso in nome dei dane'. La Cina ha infatti minacciato di non partecipare all'Expo 2015 e pressioni di ogni genere sono arrivate in questi giorni al Comune di Milano da parte degli investitori cinesi"

Niente cittadinanza onoraria dunque e - mettendo una toppa che agli occhi di molti risulta peggiore del buco - Pisapia chiede al Dalai Lama di partecipare ad una seduta straordinaria in suo onore indetta martedì prossimo alle ore 11. Neanche a dirlo il Nobel della pace ha accettato di buon grado, dimostrando per l'ennesima volta tutta un'altra stoffa e un altro spessore.

Beppe Grillo
(Foto: Reuters / STRINGER Italy)
Beppe Grillo (foto di repertorio).
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +5
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci