• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Gabriele Rossi | 23.06.2012 11:51 CEST

Agli inizi degli anni '80 udendo la parola "Lancia" si veniva proiettati con la mente verso auto sportive sinonimo di eleganza, innovazione ingegneristica, made in italy, successo ed affermazione sociale per tutti coloro che ne possedevano una.

http://www.lancianewflavia.com
Il possente frontale della nuova Lancia Flavia

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

A circa trent'anni di distanza i tempi sono cambiati e la casa torinese, oggi soggetta al marchio Fiat,  cambia costumi, proiettandosi verso quello che non possiamo far altro che definire un futuro da vera "Yankee".

Proprio così, la Lancia nata in Italia ora parla americano e dopo lo spunto visto con Thema, conferma  quanto sopra citato con il suo ultimo modello, presentato nelle concessionarie italiane a partire da sabato 16 Giugno: Lancia Flavia.

Nome storico quello della berlinetta torinese che segnò un 'epoca, usato oggi per la nuova berlina realizzata su base Chrysler 200 convertibile che purtroppo non ricalca lo stile della tradizione e sembra aver poco a che vedere con le origini trascorse, essendo nient'altro che la "rivisitazione" (in chiave italiana) della mastodontica americana.

Gli spot Lancia recitano "eleganza in movimento dal 1908" e senza dubbio la nuova Flavia non passa inosservata, dotata di linee possenti, cofano pronunciato, retrotreno bello e filante ed i suoi quasi 5 metri di lunghezza che la rendono senza dubbio più adatta alle strade d'oltreoceano che a quelle del bel paese.

Si viaggia con capote oppure a cielo aperto, questi sicuramente i punti di forza delle nuova Flavia, non timida nello sfoggiare interni curati sia nel design che nell'eleganza, con abitabilità da far invidia a veicoli ben più blasonati, nei 4 posti singoli dal confort tipico delle berline importanti.

Sul mercato verrà proposta nell'unica motorizzazione benzina 2.4 da 170cv con coppia di 225 Nm a 4400 giri/min e cambio automatico a 6 rapporti, con nuona pace per i consumi visti i tempi.

Anche se l'auto non ci convince vista la forte americanizzazione dominante, di certo non possiamo far finta di non apprezzare la grande tecnologia in dotazione, con il soft top azionabile a distanza tramite telecomando, specchietti esterni attivabili elettricamente e riscaldabili, specchietto retrovisore interno elettrocromico, cruise control, radio e telefono attivabili dal volante, schermo integrato, comandi vocali UConnect, navigatore ed impianto hi-fi con hard disk 40 gb e 6 speakers.

Questo un assaggio al quale va ad unirsi l'attenzione che i tecnici hanno dedicato alla sicurezza, dando spazio all'uso di barre anti-intrusione per limitare danni di collisione laterale, ABS, ESC, Airbag anteriori, laterali e multistage, sistema elettronico di monitoraggio pressione pneumatici, sedili dai poggiatesta attivi ed illuminazione interni in remoto.

I cerchi in lega da 18 pollici in alluminio con razze brunite e le colorazioni in Bright White e Mineral Grey completano l'allestimento dell'auto, acquistabile ad un prezzo lancio di 37.900 €.

Essendo una berlina di settore D, il prezzo è il pezzo forte e non può non incuriosire, rendendo la nuova Flavia decisamente concorrenziale. Al di là delle indubbie qualità della vettura sarebbe stato onesto non chiamarla Lancia Flavia, perché, con buona pace dell'era Marchionne, dello stile della vecchia Flavia non è rimasto davvero nulla. Ma sappiamo che le logiche di mercato impongono ben altro.

 

new Lancia Flavia
(Foto: http://www.lancianewflavia.com / )
Il possente frontale della nuova Lancia Flavia
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci