• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Massimiliano Di Marco | 26.06.2012 11:06 CEST

Nintendo lo continua a sottolineare: con Wii U non commetterà gli stessi errori fatti con 3DS. Il prezzo elevato della console portatile, affiancato a una line-up iniziale poco attraente, non aveva infatti prodotto i dati previsti dalla società di Kyoto che ha poi tagliato il prezzo della console l'estate scorsa.

Reuters
Si dimezza lo stipendio, Nintendo in crisi

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

LEGGI ANCHE

Wii U e il problema della potenza: la console è nata "vecchia"?

Nintend o sul prezzo di Wii U: "I giocatori rimarranno sorpresi"

Wii U, Nintendo: "priorità è farla provare agli utenti". Emerge il primo prezzo

Satoru Iwata, presidente di Nintendo, ha nuovamente ribadito questo concetto, volendo rassicurare l'utenza che il prezzo della console sarà ragionevole. "Non faremo lo stesso errore che abbiamo commesso con 3DS, con un prezzo che era considerato molto alto dai consumatori" ha dichiarato a Yomiuri Shimbun, quotidiano nipponico.

Secondo quanto riportato da Adriasang, un'analista prevede che 30.000 yen (circa 300 euro) è il "break-even" di Wii U, ossia il prezzo minimo per vendere la console senza essere in perdita.

LEGGI ANCHE

Wii U in Italia, provata con mano: impressioni su GamePad e giochi

E3 2012: la conferenza Nintendo. Tutti i video, i giochi e gli annunci, Wii U domina

Sony: "Wii U un potenziale rischio, noi puntiamo sui nuovi giochi"

Molti rivenditori hanno provato a sbilanciarsi sul prezzo, nel momento in cui ancora nulla di ufficiale è stato comunicato. Nikkei, magazine economico giapponese, prima dell'E3 aveva pronosticato 30.000 yen, prezzo che coinciderebbe con la previsione dell'analista citata da Yomiuri Shimbun; ShopTo aveva fissato un prezzo più alto, mettendo in catalogo Wii U a 279 sterline, circa 350 euro. Infine è toccato a Amazon UK che aveva pubblicato un prezzo di 199 sterline, pari a 245 euro.

Satoru Iwata
(Foto: Reuters / )
Si dimezza lo stipendio, Nintendo in crisi
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci