EURO 2012. Loew: "Disinnescare Pirlo, facendo il nostro gioco"

Di Matteo Pasca | 27.06.2012 18:52 CEST
Dimensione testo + -

Non ha affatto il volto consumato, nè dall'età nè dallo stress. Ma fatichiamo a pensare che Loew non sia preoccupato della semifinale che vedrà la sua Germania opposta alla nostra Italia, vero e proprio spauracchio per la corazzata teutonica; e a chi gli chiede se abbia paura della tradizione, nettamente favorevole agli azzurri, risponde con un secco "Nein".

Seguici su Facebook

Sull'Italia - "Credo che le 4 squadre migliori siano arrivate con merito in semifinale. Con l'Italia sarà una partita molto combattuta, ad altissimo livello; siamo preparati e non vediamo l'ora di giocare. Conosciamo i nostri punti di forza, abbiamo le potenzialità per arrivare in finale. L'Italia è un'ottima squadra, in particolare Pirlo: è il giocatore che detta i tempi di gioco, dovremo cercare di disinnescarlo. Ma non ci adatteremo a loro, giochiamo il nostro calcio. Contro l'Inghilterra l'Italia è cresciuta dopo un'ora, ed ha dominato i supplementari. Credo che con 4 giorni di recupero avrà recuperato le forze, nonostante i 120' di Kiev".

Mondiali 2006 - "Personalmente il 2006 è stata per me la più grande delusione, anche per il modo in cui abbiamo perso, in casa; ma sei anni fa l'Italia, al Mondiale, era una squadra diversa. Nel frattempo abbiamo pareggiato 1-1 in amichevole, ed è cambiata pure la loro mentalità di calcio. Per la generazione di oggi i precedenti non sono fondamentali, sanno che possono cambiare il corso della storia". Rispondendo su Balotelli e Cassano, Loew dice: "Sono ottimi giocatori, ma i nostri centrali di difesa sono pronti ad affrontarli. Balotelli è imprevedibile, Cassano molto bravo tecnicamente".

Formazione - "Le scelte fatte per la gara con la Grecia (Gomez, Podolski e Muller fuori, ndr) sono state fatte a prescindere dall'avversario e della sua caratura. La qualità è fondamentale: vogliamo impostare la gara secondo le nostre caratteristiche, per impedire all'Italia di impostare il suo gioco. Dovremo essere concentrati".

Schweinsteiger - A fine conferenza, prende poi la parola il leader del centrocampo tedesco, che si dichiara sorpreso in positivo dall'Italia ma non manca di pungere: "La mia caviglia dolorante ora non mi dà più problemi, sto bene, sono pronto a giocare. I centrocampisti centrali, non svariano sugli esterni, sono molto tecnici, e assistono bene gli attaccanti. Il giocatore con cui vorrei giocare è Pirlo, fantastico sinora". A proposito di Pirlo, il centrocampista di Loew risponde così alla dichiarazione di ieri, in cui l'azzurro affermava che la Germania avesse paura della nostra Nazionale: "Rispettiamo l'Italia, ma non abbiamo paura: rovesceremo la tradizione. Anche se devo dire che mi ha sorpreso, l'Italia, anche alla luce degli scandali che hanno accompagnato il loro torneo".

Scaramanzia - A chi gli chiede se in questi giorni hanno provato i tiri dagli undici metri, dice: "Non ci siamo allenati molto, dal dischetto". Gli inglesi lo fecero, e sappiamo tutti com'è andata a finire. Speriamo di non dover ripetere la roulette dei calci di rigore, a questo punto. Magari vinciamo nei supplementari, quello sappiamo come si fa. O no, mister Loew? 

 

LEGGI ANCHE: ITALIA-GERMANIA. Tutti a disposizione, ma quanti dubbi per Prandelli. Le formazioni
L'ITALIA batte la GERMANIA e alza la coppa...di Beach Soccer
EURO 2012. Ecco il TOP 11 dell'Europeo
Euro 2012. PIRLO: "Siamo qui per VINCERE; la Germania ha paura di noi"
PIRLO: cucchiaio sì, cucchiaio no; perchè Hart non è Pinto 

 

Schweinsteiger e Loew
( Foto : Reuters / )
Schweinsteiger e Loew, protagonisti della conferenza stampa odierna
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte

News From Sports

Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci