• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • -1

Di Giovanni Tortoriello | 29.06.2012 13:39 CEST

Dal primo luglio le bollette di luce e gas costeranno 33 euro in più per famiglia. Lo ha deciso l'Autorità per l'energia che ha stabilito un rincaro su base annuale dello 0,2% (1 euro) per la luce e del 2,6% (32 euro) per il gas. Diminuiranno, invece, del 5,1% i prezzi del GPL, una riduzione che permetterà all'utente tipo (286 mc/anno) su spesa annuale di risparmiare 62 euro. Invariate le tariffe per le rinnovabili (componente A3 della bolletta), anche se l'Autorità auspica che i futuri decreti ministeriali in merito agli incentivi su queste fonti tengano presente le proprie richeste espresse lo scorso maggio..

Seguici su Facebook

L'Authority ha spiegato il piccolo aumento del prezzo dell'elettricità collegandolo alle favorevoli previsioni di andamento del PUN ( il prezzo dell'energia elettrica sulla borsa elettrica) nel 2012, per effetto della diminuzione delle quotazioni del petrolio. Dopo aver raggiunto a marzo quotazioni superiori ai 125 dollari al barile, il prezzo del greggio si è infatti asseestato al di sotto dei 100 dollari al barile.

Per quanto concerne il più sostanzioso aumento della bolletta del gas, l'aumento dei prezzi viene stabilito sulla base di indicatori legati alle quotazioni medie sui mercati internazionali di petrolio, olio combustibile e gasolio sui nove mesi precedenti, eccetto l'ultimo mese. Ciò non ha comportato una diminuzione dei prezzi in concomitanza della diminuzione del costo del greggio. L'Autorità ha calcolato l'aumento complessivo del 2,6% sommando l'aumento dei costi della materia prima (2,6%) alla copertura del fabbisogno dei sistemi di perequazione per la distribuzione e per gli oneri della qualità dei servizi inclusi nelle tariffe di distribuzione (0,2%).

Questi nuovi aumenti si vanno ad aggiungere a quelli già registrati negli scorsi mesi. A maggio l'Autorità aveva, infatti, aumentato del 4,3% la tariffa elettrica per un incremento della spesa annuale di 21, 44 euro. Dall'inizio dell'anno ad oggi, l'incremento complessivo delle bollette di gas e luce è pari a 103 euro per famiglia. A questa cifra va aggiunto dal 1 luglio il nuovo rincaro di 33 euro. Per questo motivo le associazioni dei consumatori si sono scagliate contro l'ennesimo aumento delle bolletta.

In una nota il Codacons ha definito gli aumenti "insostenibili per le famiglie italiane" e ha chiesto al Governo di rateizzarne il pagamento o anche di sospenderlo per i prossimi 12 mesi per le famiglie di persone disoccupate o cassa integrate. "Attualmente è già possibile ottenere la rateizzazione, cosa comunque assai diversa dalla sospensione- ricorda l'associazione dei consumatori- ma tale possibilità è concessa obbligatoriamente solo nel mercato di maggior tutela e se la bolletta di conguaglio supera del 150% l'addebito medio delle bollette in acconto o se c'è un guasto del contatore". Da qui la richiesta di un decreto che, senza interessi di mora, estenda la possibilità di rateizzazione delle bollette a tutte le famiglie in difficoltà       

Leggi anche:

Crolla la capacità di risparmio delle famiglie, in quattro anni -28,2%. Benzina ed energia non lasciano scampo

Nuova stangata per le famiglie italiane: da maggio bollette "salatissime"

Caro-bolletta: Italia testa di serie nei dati OCSE

Energia, il fallimento della tariffa bioraria. Presunto cartello sui prezzi

 

 

Nuovi rincari su lece e gas. Da luglio 33 euro all'anno in più sulle bollette
(Foto: REUTERS / SIPHIWE SIBEKO )
Tralicci per l'elettricità
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci