Divorzio Cruise-Holmes: la colpa è di Scientology

Di Arianna Adamo | 05.07.2012 13:32 CEST
Dimensione testo + -

L'idillio tra Tom Cruise e Katie Holmes è finito. Rischia di essere il divorzio più costoso nella storia di Hollywood, ma per il momento tutti parlano di Scientology, di cui Cruise è un adepto e che rappresenterebbe la vera causa della rottura tra i due attori americani. La donna teme addirittura di essere pedinata dagli adepti della setta.

Seguici su Facebook

Attraverso i suoi legali l'organizzazione fondata da L. Ron Hubbard nega ogni cosa, ma questo non spegne le polemiche, visto che da molti anni la setta è nell'occhio del ciclone. Il pensiero di Scientology vede l'umanità godere di abilità quasi divine ma bloccate dalle anime aliene che 75 milioni di anni fa si sono rifugiate nei corpi dei nostri antenati dopo essere state deportate sulla Terra e mentalmente riprogrammate da un perfido alieno di nome Xenu.

Negli Stati Uniti, dove è riconosciuta come religione a differenza di quanto accade in Europa, non mancano critiche molto aspre: la Francia lo definisce un culto pericoloso e la Svizzera, la Germania e il Belgio lo considerano un culto totalitario.

La base di Scientology in California, il famoso Gold Base, ha una chiesa, una villa, un alloggio, un campo da golf, da baseball, da basket e una piscina. Molte indiscrezioni raccontano che agli adepti che infrangono le regole sono riservati trattamenti piuttosto inquietanti: il matrimonio, ad esempio,sarebbe fortemente scoraggiato poiché distrae dal servire la chiesa, tanto che esistono numerosi racconti di donne costrette ad abortire per gravidanze indesiderate. Scientology ha sempre smentito tutto e continua a dichiararsi religione pro-life, quindi contro l'aborto.

Secondo Scientology al 2005 l'organizzazione contava otto milioni di praticanti, fonti esterne tuttavia ridimensionano molto la cifra con numeri variabili tra i cinquecentomila praticanti e i quarantamila in tutto il mondo.
Fin dalla sua fondazione Scientology è stata al centro di molte polemiche e procedimenti giudiziari come nel 1995 con la morte di Lisa McPherson, avvenuta dopo diciassette giorni di permanenza nella cosiddetta "Mecca di Scientology" di Clearwater (Florida): la ragazza, una scientologist che aveva da poco raggiunto lo stato di "Clear", cioè libera da aberrazioni e comportamenti irrazionali, aveva avuto un piccolo incidente automobilistico al seguito del quale era uscita dall'auto e si era spogliata nuda in mezzo al traffico cittadino.
Ricoverata nel reparto psichiatrico per accertamenti, contro il parere medico aveva chiesto di essere dimessa e si era affidata alle cure dei compagni scientologist al Fort Harrison Hotel, dove poi troverà la morte. Il rapporto del medico legale riferì di segni di disidratazione, costrizione fisica e forte deperimento. Scientology negò qualsiasi implicazione con l'accaduto.

Scientology è definita, anche, come la religione più costosa della terra: esistono, infatti, precisi listini per qualsiasi prodotto o servizio proposto dall'organizzazione. Dai "listini delle donazioni obbligatorie" interni si può quantificare in circa 25 mila euro il costo complessivo per raggiungere lo "stato di Clear", e in circa 250 mila euro quello per l'ottenimento del livello di OT VIII, il più alto attualmente a disposizione. Una religione per ricchi, insomma, che rimane avvolta dal mistero.

Tra le cause del divorzio tra Tom Cruise e Katie Holmes potrebbe esserci la volontà di Cruise di mandare la figlia Suri di 6 anni in una scuola scientologista costruita per reclutare nuove leve. Per la Holmes sarebbe stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. E visti i precedenti giudiziari rivolti a questa “religione" non c'è da biasimarla.

Tom Cruise e Katie Holmes
( Foto : Reuters / )
Tom Cruise e Katie Holmes
This article is copyrighted by International Business Times.
Join the Conversation
IBTimes TV