• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Angela Cinicolo | 11.07.2012 12:41 CEST

Sette volte in corsa agli Oscar in 70 anni: il maestoso attore Peter O'Toole ha deciso di lasciare i set e ha annunciato che si ritira dal mondo dello spettacolo. Inglese, di origini irlandesi, l'attore ha detto addio al cinema dopo sessant'anni di onorata carriera: "La mia vita professionale è stata piena di emozioni e di agi. Mi ha fatto conoscere delle belle persone, buoni amici con cui ho diviso successi e flop. Ma credo che ognuno debba decidere da sé quandìè il momento di andare via".

Reuters
Peter O'Toole

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Dopo i primi esordi sulle televisioni e nei teatri britannici (in vesti shakespeariane), il talentuoso O'Toole fu consegnato alla storia del cinema dal suo leggendario Lawrence d'Arabia nel 1962, con cui conquistò il pubblico in groppa a un cammello nelle epiche vesti di un carismatico tenente inglese che sogna di consegnare l'Egitto agli arabi. In seguito partecipò a film diventati cult della storia del cinema: dall'originale musical su don Chisciotte L'uomo della Mancha alla tragedia di Caligola, scritta da Gore Vidal e diretta da Tinto Brass, dal kolossal di Bernardo Bertolucci L'ultimo imperatore all'avventuroso Troy di Wolfgang Petersen fino al topolino gourmand di Ratatouille, in cui ha prestato la voce.

Non ha mai preso le distanze però dal piccolo schermo, che gli ha affidato i ruoli più disparati: il soldatino anonimo nella serie degli anni '50 The Scarlet Pimpernel e il generale romano nella miniserie Masada (1981), lo zio di una sensitiva nel languido The Dark Angel di fine anni Ottanta e il papa nella recente I Tudors, il "flop" a cui probabilmente alludeva nel suo discorso.

Peter O'Toole, che spegnerà 80 candeline il prossimo 2 agosto, è stata otto volte in nomination agli Academy Awards, l'ultima al Festival di Venezia del 2006 con Venus, romance scritto da Hanif Kureishi in cui interpretava un attore dissoluto, déjà vu di alcune storie della gioventù festaiola dell'attore e dei colleghi Richard Burton, Richard Harris e Peter Finch. Non ha mai stretto tra le mani però una statuetta finché nel 2003 non glien'è stata conferita una per la carriera. Tra i riconoscimenti ufficiali vanta un BAFTA, quattro Golden Globe e un Emmy. Adesso il veterano di Hollywood e uno dei maggiori divi inglesi ancora in vita si dedicherà al terzo volume delle sue memorie.

Peter O'Toole
(Foto: Reuters / )
Peter O'Toole
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Rate this Story
  • 0
  • 0
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte

Partecipa alla discussione

IBTimes TV
Follow IBTimes Entertainment