• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • -1

Di R.C. | 24.07.2012 11:47 CEST

Si chiama Orion 5, ha la forma trapezoidale che richiama alla costellazione di Orione, e come questa illumina anche la notte. È il nuovo prodotto di un'azienda di Conegliano, la Ener-Q. Studiato apposta per dire addio ai generatori a combustibile, è ottimo per l'alta montagna e altre zone non raggiunte dalla linea elettrica. Per questo fa gola a molti paesi come l'India ed il Kurdistan iracheno che conosco bene queste realtà.

Seguici su Facebook

Grazie al set di batterie contenute nella centrale al suo interno riesce a fornire l'energia elettrica prodotta dai moduli fotovoltaici anche in assenza di irraggiamento, cioè con il cattivo tempo e durante la notte.

Rispetto a un generatore tradizionale alimentato con combustibile fossile, ha il vantaggio di un ciclo vita doppio, utilizza una fonte energetica gratuita e pulita come il sole. "Abbiamo sviluppato questo prodotto per venire incontro a specifiche esigenze che i nostri partner internazionali ci hanno evidenziato negli incontri commerciali degli ultimi mesi - spiega Paolo Quesada, amministratore unico di Ener-Q - E' un vero e proprio gioiello tecnologico che puo' risolvere i problemi energetici di molte aree del pianeta non raggiunte dalle reti elettriche". Ad esempio in alta montagna o in altri luoghi non serviti da infrastrutture elettriche e alimentare, ad esempio, un rifugio alpino o per impieghi in situazioni di emergenza.

Leggi anche:

 

Orion 5
(Foto: Ener-q.it / )
Il fotovoltaico portatile della Ener-Q
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci