• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Gabriele Rossi | 24.07.2012 19:50 CEST

 

ibtimes
Bloondhound

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Si chiama Bloodhound SSC (Supersonic Car) e rappresenta la massima espressione ingegneristica in termini di potenza ed aerodinamica.Costruita in inghilterra sotto il patrocinio del Ministero della Difesa britannico, sembra ormai pronta per superare (dopo quanto già mostrato sul lago secco di Pan Hakskkeen in Sud Africa), le 1000 miglia orarie, ed abbattere il record mondiale precedentemente realizzato.

Presentata qualche anno fa al Farnborough International Airshow, ricorda nella forma un"proiettile",lunga 12,8 metri e pesante 6.422 Kg. Presenta una telaio ed una scocca altamente tecnologici, realizzati con l'impiego di alluminio, carbonio e Kevlar, mentre le ruote, in grado di resistere a 10.000 giri/minuto, sono ricavate da blocchi di fusione in acciaio.

Il cuore pulsante della vettura è "tripartito", visto che un solo motore non sarebbe bastato a garantire spunto, accelerazione e picco massimo d'erogazione.

Via dunque agli schemi stereotipati e spazio ad un muscoloso 12 cilindri a V da 800 cv, atto a garantire la spinta in fase di partenza, collaborando con una turbina EJ200, che dona, insieme al protossido d'azoto, l'erogazione brutale al motore a reazione .

Come si ferma? Ovviamente grazie all'uso di uno sviluppato si stema di paracaduti che collabrano tra loro.

Più veloce del proiettile di una Magnum, secondo quanto publicizzato dai tecnici Bloodhound, pronta a sfidare il famoso Eurofighter, si presenta come l'ennesima dimostrazione della ricerca dell'uomo, in grado di spingersi sempre più oltre i propri limiti.

 

 

bloondhound
(Foto: ibtimes / )
Bloondhound
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci