• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Massimiliano Di Marco | 27.07.2012 11:12 CEST

Dead Space 3, quarto capitolo ufficiale della serie, considerando lo spin-off per Wii e PlayStation 3 Extraction, nasce con le premesse di ampliare il bacino d'utenza della serie. Che piaccia o meno, la nicchia in cui i giochi horror si sono rintanati negli ultimi anni non rappresenta nè la politica nè le necessità di un colosso del publishing come Electronic Arts, tra i maggiori nell'intera industria videoludica.

Seguici su Facebook

Questa filosofia ha portato a un leggero distacco dalle origini survival già con il secondo capitolo della serie, riuscito comunque a riscuotere enorme successo di critica e pubblico. Con questa nuova iterazione della serie, Visceral Games sembra voler portare le caratteristiche action e quelle prettamente horror su binari paralleli, all'interno di un pacchetto che offrirà una duplice campagna.

Principale introduzione in Dead Space 3 è infatti la modalità cooperativa, che avrà una storyline leggermente diversa rispetto alla campagna in singolo giocatore per giustificare la costante presenza di John Carver, il compagno d'avventure di Isaac. Il risultato di una ricerca di mercato, come ha spiegato pochi giorni fa Laura Miele, capo marketing di Electronic Arts Games, ha portato il team a votare a favore dell'inserimento di un compagno che rendesse il gioco meno spaventoso, al fine di raggiungere coloro che si sono tenuti lontano dai primi due capitoli. “L'horror in Dead Space è ancora lì” ha voluto però rassicurare nell'intervista a MCV. “Rimane fedele alle proprie radici e non è meno spaventoso, ma alcune persone si sentivano molto più a loro agio quando giocavano in compagnia di qualcuno che quando lo facevano da soli.”

LEGGI ANCHE

Dead Space 3: svelate le prime immagini

E3 2012: Dead Space 3 confermato ufficialmente

Dead Space 3, primo video gameplay e data di uscita dall'E3 2012

Una bivalenza di Dead Space 3 che non ha mancato di scatenare aspre polemiche, alla pari del mutamento che Mass Effect, in particolar modo con il secondo e il terzo capitolo, ha subito da parte di BioWare e del publisher californiano. Mentre la componente cooperativa è stata mostrata con una demo giocabile all'ultimo E3 losangelino, la promessa parte in single player non è ancora stata presentata da Electronic Arts, quanto meno pubblicamente.

Attraverso presentazioni a porte chiuse lo sviluppatore ha infatti permesso ad alcuni giornalisti di saggiare una sessione esplorativa di una missione secondaria, alla ricerca di documenti all'interno della Lost Lunar Flotilla sulla nascita dei necromorfi, gli storici nemici mutanti della serie. Coloro che hanno avuto il piacere di valutare dal vivo tali, brevi, sequenze si sono detti particolarmente soddisfatti dell'efficace atmosfera e del tipo di esperienza che offrivano, molto più vicini allo spirito di Dead Space di quanto non avessero lasciato intendere le prime immagini e i primi video distribuiti.

Un duplice aspetto che si riscontra nella scelta dell'ambientazione. La componente più shooter sembra essere focalizzata nell'innevata distesa di Tau Volantis, il pianeta ghiacciato su cui la stazione spaziale Titan si schianterà e che si scoprirà essere una roccaforte della setta Unitology ben difesa da soldati armati. Il primo scontro con un boss, mostrato in occasione della conferenza Electronic Arts a Los Angeles, avveniva proprio all'esterno, nel corso di una tormenta di neve.

Le sessioni più claustrofobiche e buie avverranno invece all'interno degli stretti corridoi che hanno fatto la fortuna dei precedenti due capitoli, arricchiti da improvvise apparizioni di nemici o oggetti. Una dicotomia che potrebbe rivelarsi essere l'equilibrio perfetto oppure un prodotto che non rispecchia nè i desideri degli appassionati di shooting spensierato nè coloro che ricercano un'esperienza spaventosa e d'atmosfera, anche se le prime impressioni sembrano screditare tale ipotesi.

Al momento comunque Electronic Arts e Visceral Games lasciano trasparire poco circa la versione completa del gioco e lasciano i giocatori in balia dell'eterno dubbio: sarà più action o più horror? Sicuramente ancora una volta la serie non manca di destare interesse e far parlare di sé. La finestra di uscita è fissata genericamente a febbraio 2013, ma il producer Steve Papoutsis ha negato la possibilità di vedere una versione Wii U di Dead Space 3, nonostante si posizioni successivamente al lancio della nuova console Nintendo. Considerata la presenza inaspettata di Mass Effect 3 nella line-up di terze parti per Wii U, non ci stupiremmo di fronte a un annuncio di una versione leggermente rivisitata, diponibile qualche tempo dopo rispetto all'uscita per PC, PlayStation 3 e Xbox 360. La Gamescom di agosto, nel frattempo, potrebbe portare interessanti novità.

Dead Space 3
(Foto: Electronic Arts / )
Dead Space 3
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci