• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Floriana Manciagli | 02.08.2012 14:56 CEST

Un recente studio fatto dalla Utah Valley University dimostra che il tasso di infelicità negli utenti che hanno un profilo su Facebook è più alto, per una questione di 'invidia'. Infatti, pare che le persone tendano a paragonare i propri status, le proprie foto, le proprio condivisioni, e di conseguenza le proprie vite con quegli degli altri contatti.

Seguici su Facebook

Secondo questa ricerca gli utenti del social network, nato nel 2004 dal 'genio' di Mark Zuckerberg , credono che l'esistenza dei propri amici sia più soddisfacente e felice e per questo risentono di ripercussioni negative sull'umore, arrivando a provare della vera e propria tristezza per le foto sorridenti degli altri contatti, nelle affermazioni spensierate contenute nei post e nelle condivisioni piene di gioia e serenità. Tutto questo secondo i sociologi Hui-Tzu Grace Chou e Nicholas Edge, che hanno svolto la ricerca monitorando 425 studenti delle scuole superiori.

I ragazzi 'sotto esame', per prima cosa, hanno dovuto compilare dei questionari in cui parlavano della loro felicità e di quella dei loro conoscenti, specificando quanto si trovavano in accordo con affermazioni come "La vita è bella" e "Molti dei miei amici hanno una vita migliore della mia". Come secondo passaggio hanno dovuto raccontare ai due ricercatori il tipo di attività svolta sul social network e dire il numero degli "amici" di rete realmente conosciuti.

Lo studio ha dimostrato che circa il 95% degli intervistati usa Facebook da oltre due anni e mezzo e per circa 5 ore settimanali, riscontrando che la tristezza personale era strettamente legata alle ore passate su Facebook. In conclusione secondo il Dott. Chou più tempo passiamo ad osservare foto di amici sorridenti e più siamo certi che la nostra vita è orribile e senza significato.

Leggi anche:

Yves Saint Laurent dedica una palette a Facebook 

Facebook, dopo le quotazioni in borsa continuano le perdite 

Facebook
(Foto: Reuters / )
Facebook in borsa
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci