• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Roberto Landucci | 14.08.2012 19:04 CEST

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si attende dal governo tagli alla spesa pubblica equilibrati, socialmente sostenibili e che non deprimano gli investimenti in ricerca e formazione.

Seguici su Facebook

Lo ha detto oggi il Quirinale in una nota, riportando il contenuto di una lettera che il segretario generale della presidenza della Repubblica, Donato Marra, ha inviato il 10 agosto scorso al sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà - due giorni dopo la promulgazione della legge di conversione sulla spending review.

"Il presidente della Repubblica raccomanda altresì che in sede di revisione del complesso della spesa si effettuino scelte equilibrate, sostenibili socialmente e coerenti con la necessaria priorità degli investimenti per l'innovazione, la ricerca e la formazione", si legge nella lettera.

In particolare, Napolitano auspica che nel ridurre i trasferimenti agli enti di ricerca nel 2013 e 2014, "si valutino attentamente le finalità e la specifica condizione finanziaria di ciascun ente".

Il rilievo più stringente del Colle riguarda una modifica al decreto legge fatta in sede di conversione parlamentare, che prevede un incremento dei limiti minimi e massimi di alcune sanzioni amministrative per chi sciopera nei servizi pubblici essenziali. Per il Quirinale questa norma confligge con quanto deciso dalla Corte costituzionale in materia di decretazione d'urgenza.

La lettera del Quirinale si conclude "confidando che il governo vorrà tener conto dei rilievi e dei suggerimenti formulati, come sempre, in spirito di doverosa, leale collaborazione istituzionale".

La prima fase operativa della spending review assicura allo Stato risparmi pari a 4,5 miliardi nel 2012, 10,9 miliardi nel 2013 e 11,7 miliardi nel 2014.

Un ulteriore provvedimento è atteso per settembre e riguarderà le agevolazioni fiscali, una nuova revisione strutturale della spesa e dei contributi pubblici a imprese e partiti sulla base delle analisi presentate dai consulenti dell'esecutivo Giuliano Amato e Francesco Giavazzi.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano
(Foto: Reuters / Srdjan Zivulovic)
Giorgio Napolitano, Bdro, Svolenia, 10 luglio 2012.
Copyright Thomson Reuters. All rights reserved.
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci