• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Candido Romano | 17.08.2012 21:23 CEST

Aveva problemi di ritardo mentale Milton Hall, 49 anni, ucciso dagli agenti della polizia di Saginaw in Michigan. L'uomo di colore è stato crivellato da 46 colpi esplosi in rapida successione, come testimonia il video amatoriare, diffuso dalla Cnn. Il fatto è accaduto il primo luglio scorso ma il video è stato reso pubblico solo oggi. Hall apparentemente brandiva un coltello ed era in totale stato confusionale.

Seguici su Facebook

Per quale motivo gli agenti, molto più numerosi dell'uomo con un rapporto di 6 a 1, hanno premuto il grilletto? "Perche' apparentemente, a quel punto, stava minacciando di aggredirli", ha dichiarato Il procuratore della contea di Saginaw, Michael Thomas.

"Sembrava un plotone d'esecuzione", ha dichiarato la madre del "giustiziato", Jewel Hall, affermando che "potevano fare qualcos'altro, non c'era bisogno di ucciderlo. Non era un assassino, non era un criminale". Sul caso è stata aperta un'inchiesta ma ora la madre pretende risposte concrete: "Lo conoscevano tutti. La polizia lo sconosceva bene. E allora perché? Perché lui? E perché l'inchiesta sta impiegando così tanto tempo?".

Solo una settimana fa la polizia di New York ha ucciso con 12 colpi di pistola un uomo di 51 anni vicino a Time Square, Darius H. Kennedy, sempre di colore, armato di un coltello e in stato confusionale, forse sotto l'effetto di droghe. Due eventi molto simili che fanno pensare a un eccesso di reazione da parte della polizia americana.

LEGGI ANCHE

Fermato con 5 grammi di cocaina, poi assolto. Per il giudice è "scorta estiva"

Benzina gratis a Bergamo, preso d'assalto il distributore

Armi
(Foto: reuters / )
Armi
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci