• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Giovanni Belelli | 19.08.2012 09:27 CEST

La notizia ha davvero dell’incredibile. Il “cacciatore di dinosauri” Ray Standford ha ritrovato presso un campus della Nasa nel Maryland un’impronta di dinosauro. Il paradossale connubio tra scienza e preistoria ha fatto subito il giro del mondo.

IBTimes.com
Un'impronta di dinosauro è stata trovato in un campus della Nasa

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Più notizie

Con più di mille impronte trovate, il 74enne Standford non si è arreso e ha continuato la sua "caccia di impronte" anche in luoghi apparentemente fin troppo controllati. Dopo aver ritrovato proprio vicino al campus dell'Università del Maryland un fossile di cucciolo di nodosauro, la caccia è proseguita anche nel campus della Nasa. Lunga circa 35 cm, l’impronta lasciata è stata attribuita anch'essa ad un nodosauro, un dinosauro erbivoro che doveva essere lungo dai 4 ai 6,5 metri. Dalle analisi effettuate sembrerebbe essere stata lasciata circa 112 milioni di anni fa.

Ritrovare in un luogo sinonimo di tecnologia, futuro e fantascienza, un reperto antico come questo è qualcosa di davvero suggestivo. Capire come 7 mila scienziati, che tutti i giorni lavorano nel campus, non se ne siano mai accorti resta davvero un mistero. La palla ora passa alla Nasa che dovrà decidere come proteggere il reperto.

[Via: Corriere.it]

Dinosauro
(Foto: IBTimes.com / )
Un'impronta di dinosauro è stata trovato in un campus della Nasa
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci