• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di David Pascucci | 22.08.2012 13:15 CEST

Una cifra a dir poco spaventosa quella stimata dall'organizzazione non governativa Tax Justice Network che, relativamente alla fine del 2010, stima la ricchezza detenuta nei paradisi fiscali di tutto il mondo. La cifra a 15 zeri è pari a 21.000.000.000.000.000 di dollari (21mila miliardi) e risulta essere una cifra che in pochi riescono ad immaginare. 

Seguici su Facebook

Questa ricchezza è pari alla somma del valore di due economie come Usa e Giappone, due superpotenze economiche. Inoltre, la cifra potrebbe essere sottostimata, ovvero i 21mila miliardi di dollari fanno parte di un range di valori che vede una forchetta massima di 32mila miliardi di dollari. Lo studio non tiene conto di beni immobiliari, opere d'arte e beni di simile fungibilità, in quanto si tratta solamente di assets finanziari.

Dove sono depositati questi assets? Ovvio che si trovano nei paradisi fiscali e tra le banche detentrici abbiamo UBS, Credit Suisse e Goldman Sachs

Ipotizzando un rendimento medio di questi capitali (circa il 3% l'anno) e una tassazione su questi ultimi, si potrebbero incassare una cifra compresa tra i 189 e 288 miliardi di dollari, il doppio di quello che i paesi ricchi Ocse versano per lo sviluppo.

Insomma, un vero e proprio buco generato dalla mancata tassazione dei rendimenti che, da sola, potrebbe generare flussi finanziari utili alla gestione attuale della crisi. 

Principato di Monaco
(Foto: Reuters / )
Vista del Principato di Monaco
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci