• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di R.C. | 23.08.2012 16:54 CEST

Ormai al Pentagono è noto che in media ogni giorno un soldato americano operante in Afghanistan sceglie il suicidio. Solo nello scorso luglio 38 soldati hanno fatto questa fine e le perdite per suicidi sono maggiori degli uccisi in operazioni. Un dato molto allarmante per gli esperti che imputano questo fenomeno allo stress prolungato e all'abuso di droghe sintetiche, le quali sono praticamente imposte ai soldati che devono riuscire a massacrare civili inermi, donne e bambini. Dopo queste azioni il ritorno ad una società "normalizzata" sembra impossibile e si sceglie la via d'uscita più drammatica.

reuters
Soldato Usa con prigioniero talebano

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

L'esercito americano vuole combattere il fenomeno con uno spray nasale. Il team di ricerca del neurobiologo Michael Kubek dell'Università dell'Indiana è arrivato a sintetizzare la tiretropina, una sostanza che rilascia ormoni con effetti antidepressivi già usati verso la fine della guerra del Vietnam. In passato l'ormone doveva essere somministrato con iniezioni lombari, ma con i progressi delle nanotecnologie adesso può essere trasmesso al cervello attraverso la cavità nasale con una semplice bomboletta spray.

Come tutte le invenzioni militari, anche questa sbarcherà presto nel civile. Secondo Giovanni D'Agata, fondatore dello Sportello dei Diritti :"Potenzialmente, se questo spray nasale è efficiente, avremo un nuovo tipo farmaco, che potrebbe tuttavia non essere una soluzione miracolosa. Una volta somministrato, in caso di emergenza, non potrebbe sostituire un trattamento tradizionale di antidepressivi."

Fonte: Infooggi

Soldati Usa posano con cadaveri talebani
(Foto: reuters / )
Soldato Usa con prigioniero talebano
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci