• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Alessandro Proietti | 31.08.2012 09:54 CEST

LONDRA - Non c'è pace per Barclays verrebbe da dire ma, come recita il detto, "chi è causa del suo mal ...". La situazione del colosso della finanza londinese subisce un nuovo duro colpo dopo lo scandalo legato alla manipolazione del tasso Libor e al conseguente allontanamento del Ceo Bob Diamond. Il nuovo amministratore delegato Antony Jenkins, nominato all'unanimità dal consiglio di amministrazione, comincia nel peggiore dei modi la sua nuova avventura: è arrivata la news, infatti, che il Serious Fraud Office ha aperto un'indagine penale sui rapporti intrattenuti nel 2008 tra Barclays ed il fondo sovrano del Qatar.

Seguici su Facebook

Il fatto - All'apice della crisi finanziaria, proprio nel momento in cui Barclays rischiava di finire sotto il controllo del Tesoro britannico come RBS e Lloyds, il fondo sovrano del Qatar si elesse "cavaliere bianco" salvando la banca con un intervento da circa 2 miliardi di sterline. Il Sfo sta indagando ora su pagamenti sospetti fatti da Barclays a Qatar Holding proprio nel 2008 per un ammontare totale di circa 40 milioni di sterline. Tali accordi commerciali, lo ricordiamo, sono anche sotto la lente di ingrandimento della Financial Services Authority.

Il nuovo Ceo -  Antony Jenkins, dunque, si è trovato subito a dover gestire l'ennesima inchiesta sull'operato di Barclays. Pronto a collaborare con le autorità competenti, il nuovo Ceo rappresenta una soluzione "interna" a Barclays: iniziata la carriera proprio all'interno del colosso britannico, Jenkins ha avuto anche una parentesi a Citigroup per poi tornare alla "nave madre". Il suo salario sarà troncato a 1.1 milioni di sterline con il tetto sui bonus fisso a £ 2.75 milioni. "Abbiamo fatto dei gravi errori negli ultimi anni e chiaramente siamo venuti meno alle aspettative dei nostri azionisti (...) Sarebbe sbagliato ignorare le cose che sono successe in passato. Dobbiamo modificare la nostra cultura e trasformare il modo in cui gestiamo il nostro business".

Cambio di rotta - Proprio dalle parole del nuovo Ceo emerge un timore per gli analisti. Se è vero che il forte orientamento all'Investment Banking del predecessore Diamond aveva causato gravi danni, è altrettanto vero che la divisione IB aveva contribuito con il 54% degli utili nel primo semestre 2012. La figura di Jenkins viene vista come molto distante dal segmento IB e gli azionisti temono per i futuri utili: il fatto che il nuovo Ceo abbia dichiarato di voler collaborare con gli inquirenti e le autorità per stabilizzare la banca, anche a costo di avere target di redditività meno ambiziosi, è tutto un programma.

 

 

Ceo Barclays
(Foto: Reuters / )
Handout photo of Barclays bank new CEO Antony Jenkins 2012-08-30 3:39AM
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci