Tendenze Autunno/Inverno 2012-2013: l'uomo di Roberto Cavalli

Di Floriana Manciagli | 03.09.2012 16:02 CEST
Dimensione testo + -

La collezione uomo di Roberto Cavalli per l’Autunno-Inverno 2012-13 viene direttamente da una favola dark. L'ispirazione è onirica, ironica, graffiante e a tratti filosofica.

Gli uomini diventano l'incarnazione degli elementi naturali aria, terra, acqua e fuoco, così da dar vita all'anima poliedrica della moda dello stilista fiorentino.

Press Office Roberto Cavalli
Roberto Cavalli Autunno/Inverno 2012-2013

Share This Story

Da non perdere

Seguici su Facebook

Il punto di partenza della sfilata è l'animalier, che ha ispirato la creazione di fantasie, stampe e ricami, rovesciando le consuetudini sartoriali abituali. Rinnovando, ad esempio, le trame dei tessuti grazie a effetti tridimensionali che ricordano impercettibili tatuaggi naturali. Come per il coccodrillo, usato come un tessuto per smoking preziosissimi, le cui scaglie, stampate sul velluto, diventano anche la texture dei tuxedo e danno vita ai nuovi jeans. Il tigrato, invece, abbandona clamori teatrali per tornare su bikers matelassé, tabarri in panno di cashmere o per i jacquard in tono della maglieria. E ancora il serpente e snake prints utilizzati per profili e dettagli, di pezzi iconici ed esclusivi. Lo stesso motivo animalier si ritrova anche nell'utilizzo delle piume, rivisitate in stampe fotografiche black & white, applicate sulla seta e ingigantite, per creare un nuovo maculato dall’allure grafica e maschile.

Più notizie

Troviamo poi i revers delle giacche ricamati di cristalli, mentre i completi casual si allegeriscono e acquisiscono dettagli spalle leggermente calate, pantaloni ammorbiditi sulle cosce, raffinate camicie realizzate in pashmina, fino a cappotti destrutturati o dalle maniche raglan.

Gli accessori, infine, sono essenziali come chelsea boots di pelle dai risvolti destrutturati da portare anche sopra ai pantaloni e slippers interamente ricamate di piume vere, o come le fusciacche e le sciarpe sottili lasciate cadere sotto gli smoking. Senza dimenticare le cinture intrecciate di pelle, serpente, tessuto e metallo istoriato come gioielli berberi, cappelli di feltro e collane con cristalli di rocca, onice e pietre dure o con emblemi di pitone tressé.

Il tutto declinato nei colori preferiti di Cavalli: i toni notturni, ispirati dalla musica blues, che sfumano in nuance di colori saturi tinti nel buio. Come neri, grigi e blu in dissonanza con inaspettati tocchi giallo acido, rosa antico o canna da zucchero. 

 

Leggi anche:

VFNO 2012: Ermanno Scervino punta sui Social Network

Roberto Cavalli Autunno/Inverno 2012-2013
( Foto : Press Office Roberto Cavalli / )
Roberto Cavalli Autunno/Inverno 2012-2013
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte

News From Life & Style

Una cena tutta...spinaci!

Ecco a voi un primo e un secondo piatto all'insegna degli spinaci! Oggi vi propongo un pasto completo di tutti i macronutrien...

Join the Conversation
IBTimes TV