• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • -1

Di Redazione IBTimes | 07.09.2012 11:41 CEST

"Da noi la democrazia non esiste". È questa la shockante rivelazione che il consigliere regionale grillino per l'Emilia-Romagna fa ai microfoni di Piazza Pulita, programma politico di La7, durante un fuori onda.

Seguici su Facebook

Favia va giù duro anche con Gianroberto Casaleggio, uomo ombra di Beppe Grillo e guru del Movimento 5 Stelle. "Casaleggio prende per il culo tutti" afferma Favia "Grillo è un istintivo, lo conosco bene, non sarebbe mai stato in grado di pianificare una cosa del genere. I politici, Bersani, non lo capiscono. Non hanno capito che dietro c'è una mente freddissima, molto acculturata e molto intelligente, che di organizzazione, di dinamiche umane, di politica se ne intende".

Secondo Favia, quindi, Casaleggio "ha sempre deciso da solo" e per causa sua "adesso in rete non si può più parlare" quindi meglio che si faccia da parte oppure "il movimento gli esploderà in mano".

"Tra gli eletti ci sono degli infiltrati di Casaleggio, quindi noi dobbiamo stare molto attenti quando parliamo. Casaleggio è spietato, è vendicativo. Adesso vediamo chi manda in Parlamento, perché io non ci credo alle votazioni on line, lui manda chi vuole" ha continuato amaro Favia.

Infine anche un affondo al grande capo, Grillo. Secondo Favia, il comico genovese "espellendo Tavolazzi ha soffocato nella culla un dibattito che stava nascendo in rete in contrapposizione alla gestione Casaleggio".

Il consigliere grillino, visto il programma, ha immediatamente provato a rimediare sul proprio account Facebook. "Il Movimento è un grande sogno, non è Favia, non è Casaleggio. L'ultima occasione per questo paese, per riscattarsi" scrive Favia sul proprio status del social network "In pubblico non ho mai voluto manifestare il mio disagio per non danneggiare la nostra battaglia. Da ormai 5 anni sto dando la mia vita per il movimento 5 stelle, contribuendo alla sua nascita. Ora ci sono dei problemi, li chiariremo tutti insieme".

Le considerazioni di Favia, però, sono state subito commentate da centinaia di membri del Movimento imbufaliti. Secondo molti, però, le responsabilità non sono del consigliere regionale ma della gestione piramidale e verticistica del partito. Altri, addirittura, gridano al complotto. L'intervista, infatti, è di Maggio e molti si chiedono perché esca solo adesso.

Beppe Grillo. Il suo Movimento è passato sin'ora attraverso pesanti contraddizioni.
(Foto: Lucarelli su Wikimedia Commons / licenza CC BY-SA 3.0)
Beppe Grillo. Il suo Movimento è passato sin'ora attraverso pesanti contraddizioni.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci