• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Sara Rotondi | 14.09.2012 17:30 CEST

Ancora una volta la Lega Nord non perde occasione per attaccare e offendere. Il più fondamentalista del Carroccio, Mario Borghezio spara a zero su Gad Lerner. Nel blog del giornalista, vengono riportate infatti le affermazioni sgradevoli dell'onorevole della Lega durante la trasmissione di Radio 24 "La Zanzara".

Reuters
Pesanti affermazioni dell’onorevole della Lega che offende il giornalista a Radio 24

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

Nel commentare l'uccisione dell'ambasciatore Usa in Libia Chris Stevens, ucciso ieri notte nell'assalto alla sede di rappresentanza statunitense a Bengasi, Borghezio ha dichiarato: "La morte dell'ambasciatore in Libia è una risposta a tutti quei coglioni come Gad Lerner che si entusiasmavano come fosse la loro festa per le rivolte arabe contro Gheddafi", dice ancora Borghezio. "In quell'occasione un supercoglione come Lerner diceva che arrivava la democrazia e faceva vedere le facce di quei manigoldi: bastava quello per capire che non portavano democrazia". "Il film americano sull'Islam sarebbe da proiettare al Parlamento Europeo - aggiunge Borghezio - perchè bisogna fargliela capire. Se c'è la denuncia del fanatismo islamico va bene, se c'è un gratuito oltraggio a una religione non mi va più bene. Lo vedo e poi decido se promuoverlo a Bruxelles. Se contiene una gratuita profanazione di un sentimento religioso non va più bene".

Leggi anche:

Torino in un "gorgo di debiti", Grillo gela Fassino

Renzi alla guida del Paese

Favia minacciato di morte: devi essere ammazzato

Gad Lerner è un supercoglione, Borghezio dixit
(Foto: Reuters / )
Pesanti affermazioni dell’onorevole della Lega che offende il giornalista a Radio 24
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci