• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di Federica Geremia | 15.09.2012 15:09 CEST

Si pensa che l'omeopatia, disciplina medica inventata da Samuel Hahnemann più di duecento anni fa, sia una pratica priva di fondamento scientifico in quanto avrebbe la stessa "efficacia" dell'effetto placebo.

Seguici su Facebook

Una plausibile conferma potrebbe arrivare dalle aziende italiane che producono farmaci omeopatici, poichè hanno constatato una forte diminuzione delle vendite.

Infatti, secondo l'Istat, tali prodotti sono utilizzati da 9 milioni di persone, ma sembra che in molti vi abbiano rinunciato.

Ma quali sono le motivazioni? Le persone non hanno più ricevuto i benefici sperati? Forse i medici preferiscono indirizzare i pazienti verso i farmaci tradizionali per l'indotto economici che se ne ricava, o forse non li prescrivono perchè non funzionano?

Altri, invece, potrebbero pensare che tali affermazioni siano state manipolate dalle case farmaceutiche per scoraggiare l'acquisto di farmaci omeopatici.

In ogni caso, il problema si è aggravato quando il ministro della Sanità Balduzzi ha deciso che per i prodotti omeopatici si dovrà pagare un diritto di registrazione annuale di 1000 euro per farmaco. Un duro colpo se si pensa che sul mercato ne sono presenti 30mila, e che il fatturato annuo non supera i 180 milioni di euro.

Una situazione simile sta avvenendo anche in Inghilterra, da sempre patria dell'omeopatia.

Il Bupa, British United Provident Association, società privata che si occupa di assicurazioni sanitarie, ha sospeso i rimborsi dei trattamenti omeopatici perchè un granulo di prodotto oltre la dodicesima diluizione è zucchero.

Quindi non è ritenuto un prodotto medico.

Ma sarà l'agenzia che regolamenta la produzione e la vendita che deciderà se il prodotto omeopatico è un medicinale o meno, e il tutto attraverso gli stessi controlli a cui sono sottoposti i farmaci tradizionali.

Probabilmente, lo stesso provvedimento verrà preso anche in Italia e se l'esito sarà negativo, il metodo omeopatico verrà seriamente compromesso.

 

 

Farmacia
(Foto: Wikimedia Commons / Ciell)
Scaffali di una farmacia
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci