• Share
  • OkNotizie
  • +4
  • 0

Di Alessandro Proietti | 18.09.2012 10:32 CEST

NEW YORK - Annunciato il Quantitative Easing #3 è tempo di affacciarsi sui mercati e sentire cosa ne pensano gli investitori. Le più coreografiche esternazioni non potevano che venire da Marc Faber. L'analista nonché imprenditore svizzero ha recentemente affermato che le politiche di alleggerimento quantitativo varate dalla Fed "distruggeranno letteralmente il mondo"  comportando una recessione globale anticipata da un ultimo sprint.

Seguici su Facebook

Q.E. 3 - Il punto di partenza è stato l'annuncio della settimana scorsa da parte della Fed, guidata da Ben Bernanke: la Federal Reserve acquisterà 40 miliardi di dollari ogni mese in titoli pubblici e assets legati a mutui bancari. Le mire della Banca Centrale statunitense sono ovviamente il perseguimento di bassi tassi di interesse grazie ad un'immissione imponente di liquidità.

Dottor Catastrofe - Faber non si può certamente annoverare tra i fautori del Quantitative easing. La movrà porterà ad un rialzo del valore degli assets azionari e ad un deprezzamento del dollaro ma tutto ciò, secondo l'analista svizzero, non stimolerà la domanda di beni e servizi dell'economia. Il risultato sarà il tornare, brevemente, alla situazione iniziale ma con oneri maggiori maturati con l'infruttuosa mossa del Q.E. numero tre.

"L'errore è credere che questi soldi andranno all'uomo della strada. Non lo faranno. Andranno all'economia Mayfair e faranno crescere i prezzi di Warhol. Sono molto contento. Molto bene Fed. Congratulazioni Signor Bernanke, sono veramente felice".

"I miei assets ne gioveranno ma come cittadino responsabile devo dirvi la verità che tutti sanno: le politiche della Fed e delle altre banche centrali distruggeranno il mondo".

Marc Faber
(Foto: Reuters / )
L'Investment Guru in un evento
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +4
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci