• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • -1

Di Emiliano Ragoni | 11.10.2012 08:50 CEST

La Redazione di IBTimes IT in merito al concorsone si è sempre pronunciata con imparzialità. Evidenziando i punti positivi e quelli estremamente negativi. Un provvedimento voluto dal Ministro Profumo che comunque ha lasciato molti con l'amaro in bocca contribuendo ad alimentare il caos che da troppi anni regna attorno all'universo scolastico. 

Seguici su Facebook

In questa sede cercheremo di porre la nostra attenzione sui "lati oscuri" del concorsone, in particolare sotto il profilo giuridico. 

In primis, come abbiamo ribadito qualche giorno fa, i limiti di età imposti. il bando fissa in 40 anni l'età massima dei partecipanti, ma tale limite è stato abrogato per tutti i concorsi pubblici ormai dal 1997. Una svista non di poco conto.

Il bando prevede poi l'esclusione dal concorso dei laureati post 2002-2003 e degli insegnanti già di ruolo, che avrebbero i titoli per partecipare ad altre classi di concorso. Anche in questo caso è difficile da comprendere il criterio utilizzato.

Questione prova preselettiva, identica per tutte le classi di concorso. Quindi chi si presenta per insegnare italiano dovrà superare le stesse prove di chi vuole insegnare matematica o inglese o altro. La prova preselettiva consiste in domande di logica estratti da una banca dati di 3500 domande. 

Perché quindi il Ministro Profumo ha voluto fortemente questo concorso? La scuola italiana ha migliaia di insegnanti in (in alcuni casi dal 1990) abilitati che aspettano ancora il ruolo e aspettano solo che venga il loro turno per avere una cattedra fissa. Quindi con questo concorso i vincitori passeranno avanti di posto a persone che aspettano da anni il loro turno. E' altresì vero che il sistema di reclutamente scolastico italiano doveva essere riformato e rivisto completamente già qualche anno fa. Perché ha contribuito a generare una situazione che è molto difficile sanare.

Proseguendo con l'elencazione delle zone oscure; possono partecipare a questo concorso anche insegnanti già abilitati grazie alle cosiddette SIS (scuole di specializzazione). Quindi, anche chi ha già vinto un concorso ad hoc può rifarlo daccapoco, con buona pace dei sacrifici fatti per frequentare queste SIS.

E' inoltre molto molto strano di come i programmi riportati nel bando di concorso siano perfettamente identici a quelli di 13 anni fa

Una situazione molto complessa. Molto probabilmente questo concorso farà rima con ricorso e le associazioni sindali annunciano battaglia. Il concorso comunque si farà ma potrebbe essere molto probabile la bocciatura di esso da parte della Corte Costituzionale. Se la bocciatura della Corte Costituzionale arriverà prima che il concorso venga effettivamente espletato andrà tutto bene. E' però possibile che la decisione arrivi dopo che le procedure concorsuali saranno terminate, creando ulteriori ricorsi e procedure giudiziarie

Una situazione da tutti contro tutti: precari contro professori di ruolo, professori di ruolo contro altri professori di ruolo.

[Via:  Avv.PaoloFranceschetti]

 

LEGGI ANCHE:

Concorso scuola, già 16.000 le domande presentate [LINK PER ESERCITARSI]

Concorso scuola, partite le iscrizioni online. Vediamo come iscriversi [VIDEO GUIDA] 

Concorso scuola, da sabato 6 Ottobre il via alle iscrizioni online [COME ESERCITARSI]

Concorso scuola, svista del MIUR sui limiti di età imposti. Ecco come fare ricorso 

Concorso scuola, l'Anief ricorre al Tar Lazio per ammettere i laureati tra il 2001 e il 2012. Il Cobas: "Va abolito" 

Concorso scuola, vediamo le zone d'ombra della riforma voluta dal Ministro Profumo 

Concorso scuola, facciamo chiarezza sul bando [GUIDA] 

Concorso scuola, finalmente è uscito il bando in Gazzetta Ufficiale 

Concorso scuola, oggi il bando per reclutare 11.542 docenti. Vediamo i dettagli 

Concorso scuola, ecco la bozza del bando 

Scuola, ancora smentite per il "concorsone": 12mila assunzioni in tre anni e un concorso ogni anno? 

Scuola, ecco quale sarà il destino dei docenti in esubero e dei precari 

Profumo dice addio alle graduatorie: gli insegnanti saranno reclutati solo tramite concorso

Concorso per docenti 2012: prova preselettiva telematica e quote giovani. I vincitori del 1999 annunciano battaglia

Concorso pubblico per docenti: quali requisiti occorrono per accedervi?

 

 

 

 

Il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo
(Foto: UK in Italy (Flickr) / )
Il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo. [CC BY-ND 2.0]
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci