• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • -1

Di Emiliano Ragoni | 26.10.2012 22:16 CEST

Il concorso o "concorsone" voluto dal Ministro Profumo, i cui termini per la presentazione delle domande scadranno il 7 Novembre, ha generato tanta confusione e ancora maggiore incertezza nel già provato sistema scolastico. Molti infatti si chiedono a cosa serve bandire un concorso quando ci sono migliaia di docenti vincitori del concorso di 10 anni fa e ancora in attesa di una cattedra. Inoltre, se le ore settimanali degli insegnanti passeranno da 18 a 24, dovrebbero esserci ancora meno posti disponibili. E quindi perché il concorso?

Seguici su Facebook

Le perplessità sono davvero molte. Se si pensa poi che i TFA - Tirocini Formativi Attivi - sono partiti praticamente contemporaneamente al concorso viene da pensare che qualche problema di pianificazione ci sia stato. Per coloro che non lo sapessero il TFA, una volta superate le selezioni, e una volta portatolo a termine, permette di venire in possesso dell'abilitazione spendibile poi per il concorso. Quindi, in pratica, il TFA è un concorso per prepararsi a partecipare al concorso.

Partecipare alla prove preselettive del TFA costa 100 euro; una volta superate le prove preselettive si deve superare uno scritto e successivamente un orale. Dopodichè si frequenterà un corso annuale dal costo di 2500 euro (ma varia a seconda delle Università) che conferirà al discente l'abilitazione all'insegnamento. Una volta che si è venuti in possesso dell'abilitazione si potrà quindi partecipare al concorso sottoponendosi nuovamente a: prova preselettiva, scritto ed orale. Insomma diventare un insegnante oggi in Italia sembra proprio una chimera.

Si spera che questo articolato e macchinoso sistema messo in piedi non sia soltanto un'altra delle tante occasioni sprecate. Per fare questo sarebbe ad esempio opportuno permettere a chi ha frequentato il TFA di partecipare al concorso. Ma soprattutto si spera che la situazione pian piano si normalizzi e che non si venga a creare un'altra situazione come quella post concorso '2000. Insomma tutti ci auguriamo che il TFA e il "concorsone" non siano l'ennesima "cosa all'italiana", dove a rimetterci sono sempre e comunque i giovani neolaureati, che dopo aver conseguito una laurea devono nuovamente mettersi a studiare.

Sarebbe poi auspicabile implementare un sistema di valutazione dei docenti oggettivo, che permetta ai docenti più meritevoli di essere valorizzati anche economicamente. Ma anche questa è un'altra storia. 

 

 

LEGGI ANCHE:

Concorso scuola, l'Italia dei Valori chiede la sospensione 

Concorso scuola: domande entro il 07 novembre, ma i titoli potranno essere inseriti fino al 21 

Concorso scuola, inserita dal Miur la sezione per la dichiarazione dei titoli valutabili 

Concorso scuola, vediamo come fare ricorso al TAR del Lazio [GUIDA + FAQ AGGIORNATA]

Concorso scuola, nuovi importanti chiarimenti pubblicati dal Ministero [FAQ AGGIORNATA] 

Concorso scuola, vediamo tutti i chiarimenti pubblicati dal Ministero [FAQ]

Concorso scuola, vediamo gli errori giuridici commessi. Possibile l'annullamento dalla Corte Costituzionale

Concorso scuola, già 16.000 le domande presentate [LINK PER ESERCITARSI]

Concorso scuola, partite le iscrizioni online. Vediamo come iscriversi [VIDEO GUIDA] 

Concorso scuola, da sabato 6 Ottobre il via alle iscrizioni online [COME ESERCITARSI]

Concorso scuola, svista del MIUR sui limiti di età imposti. Ecco come fare ricorso 

Concorso scuola, l'Anief ricorre al Tar Lazio per ammettere i laureati tra il 2001 e il 2012. Il Cobas: "Va abolito" 

Concorso scuola, vediamo le zone d'ombra della riforma voluta dal Ministro Profumo 

Concorso scuola, facciamo chiarezza sul bando [GUIDA] 

Concorso scuola, finalmente è uscito il bando in Gazzetta Ufficiale 

Concorso scuola, oggi il bando per reclutare 11.542 docenti. Vediamo i dettagli 

Concorso scuola, ecco la bozza del bando 

Scuola, ancora smentite per il "concorsone": 12mila assunzioni in tre anni e un concorso ogni anno? 

Scuola, ecco quale sarà il destino dei docenti in esubero e dei precari 

Profumo dice addio alle graduatorie: gli insegnanti saranno reclutati solo tramite concorso

Concorso per docenti 2012: prova preselettiva telematica e quote giovani. I vincitori del 1999 annunciano battaglia

Concorso pubblico per docenti: quali requisiti occorrono per accedervi?

 

 

 

 

MIUR
(Foto: http://www.istruzione.it/web/h / )
MIUR
This article is copyrighted by International Business Times.
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • -1

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci