SERIE A. Il campionato delle banane. Dove finisce l’errore e inizia la malafede?

Di Cristian Amadei | 29.10.2012 12:36 CET
Dimensione testo + -

INTRODUZIONE. Un discorso fritto e rifritto quello degli errori arbitrali, che torna prepotentemente alla ribalta dopo una domenica dura da digerire per la maggior parte dei tifosi di serie A. Dico la maggior parte perché anche coloro che hanno vinto, vedi Inter e Napoli che vittoriose non hanno potuto beneficiare della difficile trasferta catanese della capolista Juventus.

Seguici su Facebook

CATANIA. Ed è proprio dalla Juventus che inizia il nostro viaggio alla scoperta del "campionato delle banane", poiché i fatti di Catania sono i più evidenti della domenica. Pulvirenti tuona: "il gol è stato annullato dalla panchina della Juventus". Detta così fa effetto, ma anche se non si può dire che le cose siano andate in questo modo, poco ci manca. Il direttore di gara per circa 45 secondi sembra convalidare la rete del Catania, poi a seguito delle feroci proteste, e ipotizziamo una segnalazione in cuffia di un collaboratore, annulla la rete dopo aver parlato con il guardalinee. Peccato che il gol sia regolare. Ribaltamento poco più tardi, di nuovo un'azione sul filo del fuorigioco, stavolta è lo Juventino Vidal a mettere la palla in rete in palese off-side, stavolta però la rete è convalidata. A questo vanno sommati i numerosi cartellini gialli alzati dal direttore di gara verso i giocatori del Catania, uno ad ogni fallo quasi: al riposo era ammonita tutta la difesa e buona parte del centrocampo. Insomma non proprio una domenica facile per il Catania che con una prestazione ottima racimola "niente", mentre alla Juve sottotono arrivano i tre punti meno meritati della domenica.

MILANO. E' in chiaro fuorigioco Abate al momento di servire El Shaarawy per il gol vittoria. In una gara equilibratissima e indirizzata sullo 0-0, un errore così è determinante ai fini dei tre punti in palio. C'è da dire però, che un netto rigore su Pato ristabilisce parzialmente l'equilibrio nel conto degli errori arbitrali, rimane comunque un risultato falsato.

FIRENZE. E' inutile dilungarsi troppo, non c'è un solo motivo plausibile per annullare la rete di Mauri, sembra per un attimo di essere tornati indietro nel tempo, quando ancora ci si chiedeva "Ma il gol di Cannavaro perché è stato annullato?". La gara dei viola è stata anche di buon livello, tuttavia l'atteggiamento del quintetto arbitrale è sembrato quantomeno astioso nei confronti dei biancocelesti. La gestione di Bergonzi è insufficiente, a tratti indisponente. Ammonito per errore Ledesma al posto di Hernanes, entrambi saranno poi espulsi, ma la doppia ammonizione di Ledesma era "singola".

ROMA. Inesistente il rigore che condanna i giallorossi alla sconfitta, peraltro assegnato ci è sembrato dal giudice di linea. Ci auguriamo quanto prima che le tecnologie sulla linea di porta GOALREF e HAWK-EYE sostituisca queste due inutili figure che da inizio anno sono state solo un problema in più da gestire. In silenzio quando servirebbe un loro supporto, e a favore troppo spesso di maglie bianche e nere quando farebbero meglio a stare in silenzio. In generale oltre al rigore concesso a torto, anche una serie di calci piazzati male interpretati. Lampante un intervento falloso su Lamela che viene fischiato a favore dell'Udinese, le proteste poi hanno portato all'espulsione di Tatchsidis.

TORINO. Si infuria l'allenatore granata per la mancata (sacrosanta) espulsione di Lucarelli. Già ammonito e autore di un fallo tattico a centrocampo viene inspiegabilmente graziato dall'arbitro. Lo stesso metro di giudizio non era stato usato per Gianluca Sansone che sullo 0-0 era stato espulso per doppia ammonizione, viene contestato il "due pesi e due misure".

CONCLUSIONI. Alla luce di tutti questi episodi e soprattutto di parecchi risultati falsati dalle direzioni arbitrali, è giusto parlare sempre di errori in "buonafede"? Possibile che gli stessi arbitri che in Europa si distinguono per essere i migliori fischietti, in casa facciano accapponare la pelle? Ma non sarebbe il caso di utilizzare la moviola come in molti sport? A voi i commenti.

 

LEGGI ANCHE:

 

Mai più GOL FANTASMA. SI ufficiale della FIFA al GLT, controllo linea di porta. VIDEO

RECORD di espulsioni in PARAGUAY, maxi rissa in campo e 36 CARTELLINI ROSSI. VIDEO

ARBITRI CALCIOPOLI. La Corte dei Conti condanna: "Devono risarcire lo stato!"

Juventus, Caso CARRERA. OMICIDIO COLPOSO, sentenza slittata al 13 novembre

 

 

Ombre di doping sul web per il preparatore della Juventus, lo spagnolo Julio Tous Fajardo

 

Pierluigi Collina dirigente arbitrale
( Foto : Reuters / )
Pierluigi Collina dirigente arbitrale
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci