• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di David Pascucci | 08.11.2012 18:18 CET

Mario Draghi non abbassa i tassi (stabili a 0,75%) e non sembra comunque intenzionato ad alzarli a breve, fa quello che serve all'economia. Il piano di acquisto bond si è fatto sentire sui mercati che hanno reagito bene e si sono sostanzialmente calmati mentre ssul fronte dell'economia reale c'è ancora da lavorare. La crescita è molto lenta e non ci sono miglioramenti sostanziali sul fronte delle variabili macroeconomiche

Seguici su Facebook

I tassi invariati garantiscono quindi la stabilità dell'economia su questi livelli così da equilibarare l'attuale situazione macroeconomica. L'inflazione rimarrà però superiore al 2% per fine 2012 mentre scenderà nel corso del 2013, magari grazie ad un innalzamento dei tassi (segno di forza per l'economia). 

Mario Draghi
(Foto: Reuters / )
European Central Bank President Draghi briefs the media after meeting German lawmakers at the lower house of parliament in Berlin.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci