• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di C.F. | 10.11.2012 11:11 CET

La Cgil ha diffuso stamane i dati relativi alle ore di cassa integrazione (sfondato il tetto dei novecento milioni) somministrati dall'inizio dell'anno a ottobre, in aumento del 10% rispetto allo stesso periodo del 2011. Il sindacato guidato da Susanna Camusso pronostica facilmente il superamento del miliardo di ore entro la fine dell'anno. Solo ad ottobre l'incremento rispetto a dodici mesi fa è del 19%.

Seguici su Facebook

Questo porterebbe il 2012 ad essere il secondo peggiore dopo il 2010 degli ultimi cinque anni (da quando è scoppiata la crisi). Oltre mezzo milione di persone sono conteggiate a zero ore per un taglio del reddito, al netto delle tasse, di 3.4 miliardi di euro, quasi 7mila euro per ogni lavoratore. E' la Lombardia la regione che registra il dato più alto (196.975.521 le ore da inizio anno), seguono Piemonte e Veneto.  La meccanica è il settore più colpito seguito dal commercio.

"Prosegue il declino iniziato con l'esplosione della crisi e acuito dalle scelte di austerità e di rigore - il commento di Elena Lattuada, segretario confederale della Cgil - Ci sono delle emergenze eluse: mentre è in atto una discussione falsa e sbagliata sulla produttività, sono a rischio centinaia di migliaia di lavoratori per i tagli previsti alle risorse della cassa in deroga"

Sciopero Cgil, Camusso: basta bugie governo, crisi c'è
(Foto: REUTERS/Tony Gentile / )
La leader della Cgil Susanna Camusso.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci