• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di C.F. | 10.11.2012 11:42 CET

A parlare sono tutti bravi, e i due leader in questione sono dei veri fuoriclasse inmateria. Casini ha scoperto le carte sulla legge elettorale e Bersani sembra aprire gli occhi di fronte alle reali intenzioni del leader Udc.  "Morirà di tattica. Dove vuole andare? Spero che anche lui a un certo punto metta la barra dritta e decida dove andare" ha dichiarato il segretario del Pd durante una conferenza al Teatro Eliseo di Roma.

Seguici su Facebook

Poi prova a scacciare il fantasma di Mario Monti: "Una situazione di frammentazione in Parlamento porterebbe a un Monti bis? Chi dice così è da ricovero - sostiene - Sarebbe una palude e verrebbe fuori solo un altro turno elettorale, andremmo di nuovo a votare sei mesi dopo come la Grecia. Grillo parla di una norma contro il suo Movimento? Semmai sarebbe una norma contro il Pd".

Poco prima Casini aveva fatto lo gnorri, dichiarando quanto segue:"Ho letto che Grillo e Bersani contestano la riforma elettorale. Se vogliono tenere il Porcellum, lo dicano in Parlamento e spieghino che per loro è giusto che chi ha il 30% dei voti prenda il 55% dei seggi".

Bersani
(Foto: Reuters / )
Una foto di Bersani in Parlamento
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci