NBA NEWS. Mike D’ANTONI, uno ‘ZEMANIANO’ alla guida dei Lakers

Di Domenico Pezzella | 12.11.2012 18:15 CET
Dimensione testo + -

Quando la folla, il pubblico e l'intero Staples Center invoca un nome ed un nome solo, quello di Phil Jackson, il pensiero non può non andare a quella idea di dare ai tifosi quello che vogliono e cioè il coach più vincenti nella storia della Nba. Un qualcosa di molto simile a quanto accaduto in Italia e nel calcio, quando acclamato a gran voce la Roma ha dato ai suoi tifosi quello che volevano: mister Zeman.

Seguici su Facebook

La scelta della società - Ed invece la scelta è stata un'altra. Niente Jackson che aveva posto più di una condizione sulla scrivania dei Lakers per poter tornare a considerare l'idea di rimettersi in gioco dopo la decisione di abbandonare di due anni fa. Pieni poteri, staff tecnico che voleva e saltare qualche trasferta lunga per motivi di salute. Questioni che forse non sono piaciute alla dirigenza gialloviola anche se si sta parlando di cognato e suocero dello stesso Jackson vista la relazione del coach plurititolato con Jeanie Buss figlia e sorella della coppia di Buss al comando delle operazioni. Addirittura si prospettava una sorta di terza scelta pronta a godere tra le i due litiganti, ma alla fine niente Dunelavy nonostante il colloqui di 90m minuti e niente Jackson ed allora a sorridere sarà Mike D'Antoni. Il coach ex Knicks, che tornerà in panca, però, tra un paio di settimane visto che è stato operato ad un ginocchio da poco, avrà la sua classica seconda opportunità.

LA SECONDA OPCCASIONE - Dopo i Suns ed i Knicks, quella gialloviola è la prima vera squadra di altissimo livello che si ritrova per le mani. Una squadra fatta addirittura da quattro stelle senza mezzi termini: Kobe Bryant, Dwight Howard, Steve Nash e Pau Gasol. Una squadra abbastanza attrezzata a quell'idea di 'run and shoot' o se vogliamo 'seven seconds or less' che tanto ama e ha reso famoso l'ex playmaker dell'Olimpia Milano ai tempi in cui lui stesso indossava canotta e pantaloncini. Una squadra che in cabina di regia, quando tornerà dall'infortunio, avrà quel Steve Nash che è stato il massimo esponente di ambedue le filosofie di pallacanestro di D'Antoni. Quel Steve Nash che ha i guidato i suoi Suns, ma senza arrivare mai all'ambito titolo Nba, che ora avrà la possibilità di 'redimere' se stesso e D'Antoni nei confronti degli annali della Nba iscrivendo il proprio nome tra i vincitori e non più tra i vinti.

UNO 'ZEMANIANO' PURO - La difesa. Questo è sempre stato il neo additato allo stesso D'Antoni dal mondo degli addetti ai lavori Nba. Stesso neo che in carriera ha visto sbattersi sotto il naso anche il tecnico boemo oltre a tutte le critiche su una carriera fatta di numeri, fatta di show time gol e canestri, ma senza successi di valore, senza arrivare per primi al traguardo. Insomma la classica situazione di belli da vedere, ma non quando si deve fare sul serio (727 partite in Nba con 388 vittorie. Licenziato dai Knicks dopo il complessivo 121-288 nella Grande Mela. Fu lui a scegliere e portare nella Nba Danilo Gallinari ndr). Attaccare, attaccare ed ancora attaccare il credo principale. Fare un canestro od un gol più degli avversari il modo di considerare il successo. Una filosofia che D'Antoni, però, dovrà sicuramente rivedere, nelle sue linee di massima dal momento che è stato scelto per far correre questa squadra, perché come dimostra l'esperienza di Brown 'Lakerslandia' non perdona. Non ha perdonato una squadra impacciata in attacco in un campionato in cui lo show ed i canestri ha la sua bella fetta di importanza, non si farà scrupoli con un allenatore che li farà pur divertire, ma che non li porterà a festeggiare a giugno per le strade losangeline.

I RISULTATI DELLA NOTTE - Intanto questi i risultati della notte Nba: Brooklyn Nets-Orlando Magic 82-74, Los Angeles Clippers-Atlanta Hawks 89-76, Memphis Grizzlies-Miami Heat 104-86, Oklahoma City Thunder-Cleveland Cavaliers 106-91, Los Angeles Lakers-Sacramento Kings 103-90.

 

 

Mike D'Antoni
( Foto : Reuters / )
L'ex coach dei Knicks guiderà Los Angeles e Kobe Bryant
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci