• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di Antonio D'Aronzo | 13.11.2012 10:59 CET

Avvio di settimana piatto per Piazza Affari e le altre Borse europee, con gli operatori che, preoccupati dal fiscal cliff degli Stati Uniti e dall'infinita tragedia rappresentata dalla crisi nell'Eurozona, non riescono a trovare nuove idee e decidono di mantenere la calma, in attesa di nuove notizie in grado di offrire spunti operativi. Complice, in questo clima di incertezza, la pubblicazione dei risultati operativi di numerose società, che determina operazioni di aggiustamento del portafoglio da parte degli investitori istituzionali.

Seguici su Facebook

Le Borse del Vecchio Continente hanno chiuso contrastate e Wall Street ha chiuso con segno leggermente positivo. A Piazza Affari il FtseMib non riesce a brillare e chiude con un -0,39% , archiviando la quarta seduta consecutiva in ribasso.

Analisi FtseMib:

Guardando il grafico ad un anno, notiamo che è in formazione un triangolo, figura che, se analizzata con cura, può offrire importanti segnali operativi. Infatti, in linea di principio, la violazione delle trendline che costituiscono i "lati" del triangolo, determina apertura di posizioni rialziste o ribassiste.

Dopo lo scivolone di fine luglio, periodo durante il quale l'indice si è spinto fino ai 12.300 punti, notiamo chiaramente il rally durato fino a metà settembre, seguito da una fase di lateralizzazione tuttora in corso.

Restringendo l'orizzonte temporale, dopo le ultime sedute sotto il segno dell'orso, è altamente probabile un recupero, soprattutto se i corsi si manterranno al di sopra dei 15.000 punti, livello fondamentale in quanto, oltre ad essere un importantissimo supporto, funge anche da soglia psicologica per gli operatori.

Tale recupero troverà una barriera in area 15.500/15.600 punti,  il superamento della quale determinerà acquisti che spingeranno i corsi in area 15.900/16.000 , soglia che coincide nel brevissimo periodo con una trendline ribassista visibile chiaramente nel grafico allegato.

Sul versante opposto, l'ipotesi di recupero sarà demolita con la violazione al ribasso della soglia dei 15.000 punti, che determinerà una discesa verso i 14.800/14.700 punti, area fondamentale  per  evitare una vera e propria inversione di tendenza. 

Il consiglio, soprattutto per chi è intenzionato ad aprire posizioni rialziste, è quello di utilizzare massima cautela e stop stretti.

Buon trading a tutti.

 

 

.
Ftse Mib 13 nov 2012
1 2
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci