• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di C.F. | 13.11.2012 18:04 CET

Povero Silvio, recitava il comico Antonio Cornacchione. Povero Silvio, meglio lasciare il caos italico (a cui ha contribuito in maniera determinante) e andarsene in Africa. ll Cavaliere sarebbe stressato e innervosito dal ruolo di secondo piano che riveste nella politica nazionale. Lo sostiene Alberto Zangrillo, suo medico personale e primario al San Raffaele di Milano, creatura dello scomparso don Luigi Verzè, "padre-spirituale" di Berlusconi.

Reuters
Dopo 19 anni sull’arena politica, Silvio Berlusconi annuncia il suo addio. «Fiero e cosciente dei limiti di quanto ho fatto»

Share This Story

Da non perdere

Argomenti correlati

Seguici su Facebook

"Berlusconi vive lo stress di un Cristiano Ronaldo che a un certo punto si trova a giocare in una squadra di serie C -  ha sostenuto il medico intervistato da La Zanzara su Radio 24 - E' costretto ora a giocare in una squadra di terza o quarta divisione e quindi è innervosito. Da un punto di vista clinico, questo comporta uno stress inimmaginabile.

L'uomo è un protagonista e deve dar retta a mille persone - prosegue Zangrillo - Tra il frequentare Cicchitto, Gasparri e La Russa e andare in Kenia, consiglio diecimila volte la seconda opzione, per l'amor di Dio.  Lì il clima è straordinario, ventilato, mai sopra i trenta gradi, perfetto per fare riabilitazione mentale e fisica".

Berlusconi
(Foto: Reuters / Thierry Roge)
Dopo 19 anni sull’arena politica, Silvio Berlusconi annuncia il suo addio. «Fiero e cosciente dei limiti di quanto ho fatto»
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci