• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Gianluca Iozzi | 13.11.2012 21:16 CET

Attualmente in Commissione Affari Costituzionali al Senato, Pd, Pdl e Lega stanno lavorando duramente per modificare l'attuale legge elettorale. In particolare il leghista Calderoli ha proposto che il premio di maggioranza scatti per le coalizioni che conquistino oltre il 40%, e non il 42,5% così come formulato in precedenza.

Seguici su Facebook

Ma se bene o male, Pd, Pdl e Lega si sono messi a tavolino per trovare una soluzione per impedire a Grillo di diventare primo partito, l'interessato, tramite un post pubblicato sul suo blog risponde così: "La Lega e il Pdl, che insieme fanno sì e no il 15% ufficiale (ufficioso il 9%), vorrebbero il premio ancora più alto, al 49%, per dare stabilità al Paese. Vanno capiti, sono quasi estinti, per loro ci vorrebbe il premio di minoranza.

"Si metteranno infine d'accordo -continua Grillo - per un premiolino al 10%, sbarramento al 40%, che nessuna coalizione supererà, e un bel Monti bis, con Pdl, pdmenoelle e Udc, tutti insieme per un alto senso di responsabilità verso il Paese. Proprio come adesso".

Impressione confermata dal fatto che secondo gli ultimi sondaggi  effettuati da Emg per il Tg La7 di Mantana, il Movimento 5 Stelle si assesterebbe intorno al 17,4%. Ciò significa che il Movimento non avrebbe un numero di seggi adeguato per svolgere l'attività parlamentare. A meno che decida di fare alleanze con i partiti, ma Grillo ha più volte smentito questo proposito.

E fu proprio Rutelli - al timone dell'Api - nei giorni scorsi a dire chiaramente che Grillo non deve entrare in  Parlamento: "Occorre una soglia alta per avere un premio di maggioranza per governare, altrimenti il rischio è che il primo partito che ottiene il premio è Grillo. Ed è un rischio molto alto".

E il celebre comico non si è fatto sfuggire l'occasione per ironizzare sul leader dell'Api: "Rutelli vuole lo sbarramento del 42,5% per il premio di maggioranza (lui è tranquillo, Api rappresenta lo zoccolo duro dello 0,5%)". 

Leggi anche

Buone notizie per gli esodati: tutelati con deindicizzazione su pensioni oltre 3.000 euro

Le spese pazze del Viminale e i conflitti di interesse del ministro Cancellieri  

 

Beppe Grillo
(Foto: Reuters / )
Mentre attraversa lo Stretto
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci