• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • -2

Di Candido Romano | 15.11.2012 13:55 CET

Facebook è orma il il social network più utilizzato al mondo con il suo miliardo di utenti. È risaputo ormai che l'azienda "gira" i dati personali a compagnie esterne per veicolare pubblicità mirata, ma non consente all'utente singolo di sapere chi visita il proprio profilo. Una feature che in molti vorrebbero che fosse applicata, anche se in questo modo il popolare social network cambierebbe completamente faccia. Ci provò Friendster nel 2008, un social network ancora popolare nei paesi asiatici, e questa scelta decretò la sua fine.

Seguici su Facebook

Dal sito Science 2.0 arrivano quindi dei "trucchi" per smascherare i frequentatori più assidui della propria pagina Facebook, anche se si sottolinea che questi non sono metodi precisi al 100%. Tutto questo è possibile grazie a un algoritmo inserito nel social network che consente di vedere chi ha visitato il proprio profilo nelle ultime 36 ore. A quanto pare basta aggiornare la pagina e tenere d'occhio la propria lista di amici visualizzata nel riquadro a destra del diario.

Ci sono in particolare tre metodi per determinare chi osserva il proprio profilo, anche se vengono considerati più probabilistici che deterministici. Insomma è molto probabile che funzionino anche se non si potrà mai avere la certezza:

1) Come riferito in alto, aggiornare la pagina e vedere gli amici che compaiono sul riquadro di destra. Questi dovrebbero essere quelli che ci hanno "visitato" nelle ultime 36 ore

2) Il secondo metodo mette in campo gli eventi. Basta invitare tutti i propri amici a un determinato evento e dividerli per tre categorie, quelli che accettano l'invito, gli indecisi e chi ha rifiutato. Coloro che appaiono nelle prime cinque posizioni di ogni categoria hanno visitato recentemente il proprio profilo e le immagini

3) L'ultimo metodo riguarda le ricerche che si effettuano sulla barra in alto di Facebook. Digitando una qualsiasi lettera la prima persona che compare è l'ultima in ordine di tempo che ha sbirciato il proprio profilo

Ogni utente potrebbe effettuare delle prove su strada chiedendo ad esempio a un amico di guardare il proprio profilo Facebook e applicare questi metodi per avere un riscontro reale. C'è infine un altro metodo un po' più invasivo per controllare chi ci controlla: si chiama WholsLive ed è un componente aggiuntivo per Internet Explorer, Mozilla Firefox e Google Chrome che permette di sapere chi sta visitando una pagina Web mentre la stiamo visitando noi. Purtroppo permette di identificare solo gli utenti che in precedenza hanno installato proprio questo add-on. Probabilmente non ci sarà mai un'applicazione per avere la certezza di chi ci guarda su Facebook, come non mancheranno mai i metodi più o meno sicuri per provare a scoprirlo.

LEGGI ANCHE

Facebook: addio Diario a due colonne, si torna alle origini

 

 

il social network Facebook
(Foto: Reuters / )
Qualch metodo epr avere un'idea di chi visita il proprio profilo Facebook
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • -2

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci