• Share
  • OkNotizie
  • +2
  • 0

Di V.B. | 15.11.2012 15:40 CET

Il giorno del giudizio per Federica Salsi è stato un successo. La consigliera dell' Emilia ha riscosso applausi e consensi e chi si aspettava scambi violenti di battute sarà rimasto deluso. Niente fratelli coltelli, ma un incontro pacato e costruttivo.

Seguici su Facebook

Tuttavia Grillo mette in luce sul suo blog i dovuti distinguo, evidenziando che la fiducia non si misura con l'applausometro: "I giornalisti insistono con la fiducia a questo o a quell'altro esponente del M5S data con l'applausometro o con il voto per alzata di mano di poche decine di persone la cui l'iscrizione al M5S non viene certificata formalmente. I ragazzi del M5S da sempre si riuniscono per discutere con i loro portavoce, ma la fiducia va gestita in modo formale. Non siamo all'asilo Mariuccia, cari pennivendoli".

Il leader si rivolge alla stampa iin modo tutt'altro che soft. Poi chiarisce un ulteriore aspetto, quello della Remissione del mandato: "il consigliere, il sindaco o il parlamentare non ha alcun obbligo di rimettere il mandato periodicamente (ad esempio ogni sei mesi). Nel caso questo avvenisse deve essere preceduto da un'informazione pubblica e dettagliata del suo operato sul portale del M5S con una votazione estesa a tutti gli iscritti del Comune e della Regione di rifermento, o dell'intero corpo elettorale in caso del Parlamento". 

 

LEGGI ANCHE:

Rocco Casalino: dal GF al MoVimento 5 Stelle 

La figlia di Grillo segnalata per cocaina 

 

Beppe Grillo
(Foto: Reuters / )
Beppe Grillo
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +2
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci