SERIE A. L'Inter frena in casa ma non mancano le polemiche, valanga Fiorentina e Bologna

Di Cristian Amadei | 18.11.2012 17:17 CET
Dimensione testo + -

FIORENTINA-ATALANTA 4-1. La squadra di Montella vola in terza posizione e approfitta a pieno dei pareggi di Juventus e Napoli negli anticipi. La rete iniziale di Rodriguez è temporaneamente recuperata da Bonaventura, poi sale in cattedra Aquilani che con la sua doppietta stende i bergamaschi. Ancora a segno Luca Toni che sembra aver ritrovato il vizio del gol definitivamente. La Fiorentina è lanciatissima verso la vetta e non si trovano le parole giuste per evidenziare a dovere le potenzialità della squadra. L'Atalanta si ferma a quota 18 ma resta lontano dalle zone calde.

Seguici su Facebook

CATANIA-CHIEVO 2-1. L'undici catanese si porta a casa l'intera posta e soffre relativamente poco l'ostico Chievo che spesso fuori casa pesca il jolly. Gli uomini di Maran vincono di misura ma conducono il match fin dalle prime battute, a segno il man of the match Almiron con la doppietta decisiva. Troppo tardi giunge la rete di Andreolli ormai ad un passo dal triplice fischio. Catania che al momento vola in sesta posizione in piena corsa Europa League.

BOLOGNA-PALERMO 3-0. Poco da dire sulla tenue resistenza opposta dal Palermo. Il Bologna fa ciò che vuole in mezzo al campo, i rosanero adesso rischiano seriamente di finire nel vortice della lotta salvezza e tra l'altro poco attrezzati e abituati a certi tipi di campionati. Ennesima ottima prova di Gilardino e Diamanti, ancora a segno entrambi. In gol anche Gabbiadini. Bologna che acciuffa Palermo, Pescara e Chievo a quota 11 in classifica.

Più notizie

UDINESE-PARMA 2-2. Splendida ancora una volta la prova dei parmensi di Donadoni che agguantano all'89' il pareggio al Friuli. Avanti i padroni di casa con Di Natale, pareggio provvisorio di Marchionni, e nuovo vantaggio di Pereyra. Quando tutto sembrava concludersi per il meglio per l'undici di Guidolin ecco giungere il pareggio di Palladino. Resta invariata quindi la situazione in classifica delle due squadre con il Parma avanti sempre di un punto.

SIENA-PESCARA 1-0. Tre punti d'oro per il Siena di Serse Cosmi che grazie alla vittoria di misura in virtù della rete di Valiani si porta a quota 10 e per la prima volta lascia il fondo della classifica nonostante la penalizzazione. Poco felice il cammino fuori casa del Pescara di Stroppa, e ottima la striscia di risultati che ha permesso ai toscani di rialzare la testa. Cosmi era stato chiaro: "Salvo il Siena, poi voglio allenare una grande!" per il momento non fa una piega.

INTER-CAGLIARI 2-2. Il Cagliari spaventa l'Inter, Stramaccioni si salva con un pareggio da una brutta figura, simile per entità a quella già patita contro il Siena. Alla rete iniziale di Palacio il Cagliari aveva reagito prepotentemente grazie alla doppietta dell'eroe di giornata Sau. Poi sul finire di gara l'autorete di Astori aveva ridato respiro ai nerazzurri che tuttavia sprecano una ghiotta occasione per riportarsi sotto alla Juve fermata sul pari dalla Lazio. Tutto da rifare quindi, in vetta cambia poco o nulla.

 

LEGGI ANCHE:

SERIE A. "Cornuto! All'arbitro? No al tifoso". Appassionati di calcio i più traditi dalle donne 

JUVENTUS. Il caso CARRERA, OMICIDIO COLPOSO plurimo, dichiarazione spontanea attesa il 19 dicembre 

JUVENTUS E ARBITRI. Buonafede, sudditanza psicologica o tifosi? 

SERIE A. Il campionato delle banane. Dove finisce l'errore e inizia la malafede? 

CATANIA. Accuse al guardalinee MAGGIANI, su Facebook simbolo della JUVENTUS 

Immagini di Inter-Cagliari
( Foto : Reuters / )
Immagini di Inter-Cagliari
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS

Più popolari

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci