• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di Candido Romano | 19.11.2012 13:17 CET

Wii U disponibile: svelati i segreti della nuova console Nintendo Watch Video

Nintendo è "scesa in campo" con una nuova console, successore di Wii che ha conquistato decine di milioni di salotti in tutto il mondo. Stiamo parlando di Wii U, disponibile dal 18 novembre negli USA e dal 30 in Italia, la prima console al mondo che abbraccia una concezione decisamente inedita per questo media: la fusione tra console da intrattenimento e il mondo dei tablet. La compagnia giapponese anticipa tutti anche se per ora Microsoft e Sony stanno affilando i coltelli, Xbox 720 e PlayStation 4 saranno presentate sicuramente a breve, si parla di qualche mese.

Seguici su Facebook

Nintendo è una società molto attenta al futuro e si è accorta già due anni fa, quando presentò al pubblico il primo prototipo di Wii U all'E3 di Los Angeles, che i tablet avrebbero conquistato e eroso a mano a mano il mercato e la distribuzione classica dei viedeogame.

Dopo due anni non è solo Apple con iPad ma anche Amazon con i Kindle Fire e Google con la sua gamma Nexus ad aggredire il mercato dei tablet, che attualmente assomiglia davvero a una giungle di dispositivi con diverse caratteristiche e funzioni. La filosofia di Nintendo è quindi quella di fondere una nuova concezione di gioco, veloce, immediato e fruibile dovunque, con quella del divertimento da salotto: Wii U è infatti dotato di un controller tablet, chiamato GamePad, con touch screen resistivo da 6,2 pollici, in grado di replicare le immagini che vengono visualizzate sul televisore.

Questo vuol dire introdurre all'interno del classico parco giochi Nintendo, e non solo, nuove concezioni di gameplay e interazione, oltre a una serie di nuove feature scaturite da un pad che è anche un tablet: ad esempio se qualcuno in famiglia avrà bisogno del televisore per guardare un altro contenuto il gioco potrà essere trasferito direttamente sul tablet ed essere fruito in maniera totalmente indipendente grazie al secondo schermo.

Lo sviluppo della console è durato ben 3 anni ed arriva a sei anni dall'immissione sul mercato della prima Wii. Già dal 2009 la compagnia pensava di produrre una nuova console che offrisse un controller dotato di un secondo schermo. Il GamePad rappresenta, quindi, non un accessorio ma probabilmente la parte più importante del pacchetto Wii U, con la console che rappresenta solo l'hardware, ciò che permette ai giochi di funzionare.

Il processo di produzione di questa macchina è stata una vera sfida come ha dichiarato lo stesso Presidente di Nintendo, Satoru Iwata, in una intervista al Wall Street Journal, dato che al tempo non erano presenti molti tablet sul mercato e la compagnia stava costruendo un qualcosa di mai visto prima.

Nintendo aveva bisogno assolutamente del lancio di una nuova console. Stando ai dati di Wedbush Securities dopo il boom iniziale di vendite dei primi anni di vita di Wii, la console ha avuto un importante decremento annuale, passando dai 24.4 milioni a 11.2 milioni di console vendute nel 2011.

Wii U sarà disponibile in Italia in due formati: uno più economico, chiamato basic, al prezzo di 299 euro che comprenderà un GamePad e la console dotata di memoria flash di 8 GB, che diventano 3 dato che ben 5 GB sono occupati dal sistema e dagli aggiornamenti. Più appetibile la versione premium, che con soli 50 euro in più offre una memoria interna quadruplicata, 32 GB, e il gioco NintendoLand, una raccolta di minigiochi basati sui precedenti successi della compagnia.

Nintendo non ha mai rivelato nel dettaglio le caratteristiche della macchina ma la sua disponibilità negli Stati Uniti ha consentito ad alcuni di smontarla per effettuarne un'analisi a fondo. Scopriamo, quindi, che Wii U ha 2 GB di memoria RAM DDR3, prodotta da Samsung. Per fare un confronto, basti pensare che Xbox 360 ha solo 512 MB di memoria RAM, anche se attualmente la velocità di calcolo di Wii U rimane un mistero dato che non si conosce il tipo di accesso che la DDR3 ha verso la eDRAM.

C'è il verdetto anche di alcuni siti stranieri: il noto portale 1UP ha espresso parere positivo sulla compatibilità con le scherde SD e i dispositivi USB, anche se esprime parere negativo sulla mancanza di alcune opzioni per uscite audio e video. Penny Arcade si dice entusiasta sulla nuova macchina Nintendo, anche se sottolinea l'imponente firmware di 5.5 GB necessario alla prima installazione pronto solo a metà. GameInformer sottolinea anch'essa l'eccessiva pesantezza del primo aggiornamento di Wii U, che rende davvero strazianti le prime ore in compagnia della console. Parla anche di una scarsa autonomia e raggio d'azione del GamePad. Per Joystiq il verdetto è molto duro: Wii U non sembra una console next-gen.

Pareri discordanti che saranno confutati o meno il 30 novembre, quando finalmente potremo provare con mano la nuova creatura Nintendo.

LEGGI ANCHE

Wii U smontata: ecco le specifiche definitive

GTA 5: novità su grafica e longevità, multiplayer co-op assente e nuove immagini

Dall'India arriva Aakash 2, il tablet low cost al prezzo di 32 euro

S amsung Galaxy S4: schermo flessibile, nuove indiscrezioni su caratteristiche

Wii U
(Foto: Reuters / )
Satoru Iwata, presidente di Nintendo, tiene in mano un GamePad di Wii U
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci