• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di Gianluca Iozzi | 19.11.2012 15:46 CET

Secondo gli ultimi sondaggi il Pdl è al 15,5%, sotto al Movimento 5 Stelle che ha il 18,8%, e al podio invece risulta il Pd con il 31,7%. E pensare che solo un anno fa, precisamente il 23 gennaio 2011, in pieno scandalo Ruby, il partito di Berlusconi vantava un solido 30,2%.

Seguici su Facebook

Attualmente il partito è impegnato con le primarie, e tra i candidati premier per le future elezioni politiche troviamo Giampiero Samorì, da molti considerato il nuovo Berlusconi. Ieri a Chianciano, al Palamontepaschi, ha tenuto la sua prima convention, ed è accaduto dell'incredibile.

Infatti, ad ascoltarlo sono arrivati tre pullman di anziani, ma il bello è che non sapevano di andare alla convention di Samorì. Il tutto è testimoniato da una dichiarazione resa a Repubblica da un'anziana presente all'evento: "Che ci faccio qui? Non lo so, ci hanno detto che era per un'opera buona ma non ho speso nulla".  

Sembrerebbe che ai partecipanti sia stato detto che si trattava di una gita a Chianciano, dove al Palamontepaschi si sarebbe svolta una manifestazione di beneficienza organizzata da una onlus.

In cambio hanno ricevuto cestini omaggio e buoni sconto per un centro massaggi. Ma non è la prima volta che accade: l'ultima, in ordine di tempo, si è verificata a febbraio, in occasione del congresso del Pdl all'Aquila.

In quell'occasione il segretario regionale Ugl Piero Peretti, denunciò che tra la platea dei sostenitori c'erano anche i lavoratori del call center 3G di Sulmona (L'Aquila), riconducibile all'onorevole Sabatino Aracu.  Tutti costretti a partecipare al congresso con l'obiettivo di fare numero.

Tanto è vero che alle 10,30, ora di inizio del convengo, secondo il segretario Ugl c'erano al massimo un centinaio di persone: "Si stentava ad iniziare. Poi sono arrivati questi tre pullman da cui sono scesi lavoratori che conosco per averli visti alle assemblee in azienda. Vergognoso, penso che oggi sia stato toccato il fondo proprio da quei partiti e dai quegli esponenti della politica che parlano di rinnovamento e di riavvicinamento al cittadino.

Il capo del personale del call center è Nicola Angelucci -continua il segretario Ugl - guarda caso anche presidente del Consiglio a Sulmona ed è molto vicino ad Aracu. Una persona bravissima e con cui ho ottimi rapporti, non ce l'ho con lui. Ma vedere queste persone costrette a recarsi all'Aquila, di domenica, per il congresso, con tre pullman, che non vengono riempiti nemmeno per le trasferte calcistiche, fa un'enorme tristezza".

Ma per quale motivo sono stati trasportati i lavoratori del call center? Peretti ha le idee ben chiare: "Sia per fare presenza e mi risulta anche per votare, visto che qualcuno ha pagato loro le tessere. E mi risulta anche che il congresso si sarebbe dovuto tenere di sabato e che è stato spostato alla domenica perché il call center è chiuso e quindi i dipendenti sarebbero potuti venire senza problemi per l'azienda".

Leggi anche

Biancofiore come Berlusconi: "La crisi non c'è". Ma i dati dicono tutt'altro

Il Mughini pensiero sugli esodati: "La mia pensione non si tocca non rompetemi i coglioni" 

Grillo contro i partiti per la modifica della legge elettorale: "Sono estinti, per loro premio di minoranza"

Severino annuncia indagine interna su lancio fumogeni dal ministero. E il Questore replica: "Tutto in ordine"  

 

Silvio Berlusconi e Angelino Alfano
(Foto: Reuters / )
Al via le Primarie delle idee
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci