JUVENTUS-CHELSEA. Alessio convoca 25 giocatori: "Partita da dentro o fuori"

Di Ivan Noviello | 19.11.2012 20:08 CET
Dimensione testo + -

Ci saranno tutti. Antonio Conte e Angelo Alessio hanno convocato 25 giocatori bianconeri per la sfida di domani sera contro il Chelsea. Una partita importantissima per il cammino della Juventus in Champions League. Rispetto alla gara di sabato contro la Lazio, torna regolarmente al suo posto Andrea Pirlo (che era squalificato in campionato) e Mirko Vucinic, che aveva dato forfait per un attacco influenzale patito dopo la convocazione. 

Seguici su Facebook

I convocati. Ecco l'elenco completo dei 25 convocati per il match dello Juventus Stadium, diramato subito dopo l'ultimo allenamento svolto nel pomeriggio a Vinovo. Buffon, Lucio, Chiellini, Caceres, Pogba, Pepe, Marchisio, Vucinic, De Ceglie, Giovinco, Barzagli, Bendtner, Bonucci, Padoin, Pirlo, Asamoah, Vidal, Giaccherini, Lichtsteiner, Quagliarella, Storari, Matri, Isla, Rubinho e Marrone.

Parla Alessio. Una gara, dunque, da vincere a tutti i costi per il sorpasso sui Campioni d'Europa e per arrivare all'ultima sfida, quella con lo Shakhtar, con il destino nelle proprie mani. Ecco il pensiero di Angelo Alessio alla vigilia: «Siamo consapevoli che avremo una partita da dentro o fuori, ma noi vogliamo andare avanti in Champions League. Di fronte avremo i Campioni d'Europa e in estate si sono rinforzati, un avversario da rispettare. Ma noi sappiamo cosa abbiamo fatto per arrivare qui e ce la giocheremo alla pari». Tre giorni dopo il pareggio contro la Lazio, i bianconeri torneranno subito allo Juventus Stadium. E la casa bianconera sarà quanto mai fondamentale per tentare l'impresa. «Antonio mi ha detto di far sapere ai tifosi che domani vuole la bolgia - continua Alessio -. Rispetto a sabato cercheremo di mettere la stessa voglia di vincere, cercando di concretizzare di più le occasioni. Di fronte avremo un ottimo portiere come Cech, ma per noi quello che conta è riuscire a creare».

Marchisio e la bolgia. «Tempo per preparare la partita ce n'è poco ha dichiarato Claudio Marchisio-. E' finita da poco quella contro la Lazio e già questa sera andremo in ritiro. Siamo finiti in uno dei gironi più difficili della Champions, insieme a quello del Real, e dovremo affrontare i Campioni d'Europa. Quest'estate hanno investito parecchio e si sono rinforzati. Basti pensare all'andata, quando abbiamo avuto la sfortuna di giocare contro Oscar che si è dimostrato un campione un grande acquisto. Non si può identificare un solo giocatore da temere però, perché la loro forza è il collettivo ed è questo che li ha portati lo scorso anno a vincere il trofeo. Di Matteo ha fatto qualcosa di straordinario, entrando in corsa e sostituendo un allenatore su cui avevano puntato molto. Da italiano sono felice per lui. Abbiamo grande rispetto per il Chelsea, ma faremo di tutto per passare il turno». I Blues in vista della gara di Coppa hanno operato un ampio turnover, mentre la Juve ha speso molto contro la Lazio, «ma non ci sarà stanchezza - assicura Marchisio - Partite del genere tirano fuori energie supplementari e chiunque vorrebbe giocarle. La cosa importante sarà fornire le stesse prestazioni delle ultime gare, la stessa voglia messa in campo contro Nordsjaelland Pescara e Lazio. Non abbiamo vinto l'ultima partita, è vero, ma l'atteggiamento era quello giusto. E poi ci auguriamo di trovare una vera bolgia allo stadio, perché l'aiuto del nostro pubblico è determinante».

LEGGI ANCHE

LIVE ROMA-TORINO. Segui la diretta su Ibtimes del posticipo

GALLIANI irrompe nella guerra INTER-JUVE: "Nel derby siamo stati noi gli sfavoriti"

MERCATO ATTACCANTI. Balotelli tentato dal PSG, Drogba vuole tornare al Marsiglia

Juventus Stadium
( Foto : Reuters / )
Lo Juventus Stadium, la casa del club bianconero
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
Join the Conversation
IBTimes TV
SEGUI SPORTS & STARS
 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci