• Share
  • OkNotizie
  • +3
  • 0

Di David Pascucci | 20.11.2012 09:40 CET

Crisi Germania, la Bundesbank prevede un rallentamento della locomotiva tedesca Watch Video

Stavolta non parliamo di Grecia, Italia o Spagna, ma parliamo della tanto blasonata locomotiva europea, la Germania. Ebbene sì, la Bundesbank, la banca nazionale tedesca, prevede un rallentamento dell'economia verso fine anno. "Sempre più settori non si aspettano una ripresa rapida dell'economia" si legge in un comunicato presente nel rapporto mensile della Bundesbank che prende come riferimento il mese di novembre.

Seguici su Facebook

Ad impattare maggiormente su questo stop dell'economia tedesca, ci sarebbe la crisi economica globale in via di consolidamento e la crisi finanziaria legata al debito dei paesi Ue. Attenzione quindi alle ripercussioni sull'economia europea e soprattutto ai mercati.

Il bund, il titolo di Stato decennale tedesco, è comprato dal mercato come bene rifugio e una realizzazione della previsione della Bundesbank potrebbe avere gravi ripercussioni per la Germania, sia sul mercato obbligazionario che su quello dei futures. Un crollo del prezzo del bund potrebbe far impennare il costo di rifinanziamento del debito tedesco, il tutto a favore di strumenti ben più redditizi come titoli di Stato di altri paesi Ue o paesi emergenti con un'ottima stabilità dell'economia interna. 

Il rischio sistemico si fa sentire anche a Berlino.

 

Jens Weidmann, Bundesbank
(Foto: Reuters / )
Jens Weidmann, Bundesbank
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +3
  • 0

Partecipa alla discussione

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci