• Share
  • OkNotizie
  • +9
  • -2

Di Candido Romano | 20.11.2012 16:53 CET

Seguici su Facebook

LEGGI ANCHE

Rimosso YouTube Downloader dallo store S amsung, era l'app di Andrea Giarrizzo

Ha creato in due settimane un'app che attualmente è al primo posto della classifica mondiale. Questa è la storia di un giovane siciliano, una storia semplice e di successo: si chiama Andrea Giarrizzo, viene da Valguarnera, in provincia di Enna, compirà 20 anni a dicembre e frequenta la Facoltà di Informatica a Catania.

L'applicazione si chiama YouTube Downloader e consente di scaricare video dal popolare sito su smartphone e tablet Android, si trova in prima posizione nella classifica delle app gratuite del Samsung Apps di quasi tutti gli stati del mondo, tra cui Stati Uniti e India, in Italia invece è seconda.

Con un milione di download raggiunti, Andrea guadagna 240 dollari al giorno grazie ai banner pubblicitari di Google nell'app. Non solo: ha da poco vinto il concorso "S amsung Smart App Challenge 2012", ricevendo un premio di 100.000 dollari. Un successo improvviso e da una parte inaspettato.

Abbiamo sentito Andrea Giarrizzo al telefono e innanzitutto ci tiene a precisare che è stato il prof. Raffaele Amuso, praticamente il suo mentore, che l'ha stimolato a programmare diverse applicazioni per inserirle successivamente nel Play Store di Google. Insomma, ha creduto in lui.

"Fin da piccolo ho amato l'informatica applicandomi con passione alle nuove tecnologie che ho implementato personalmente anche al di là del percorso scolastico. Ho iniziato quasi per gioco l'anno scorso, stimolato dai mie professori di informatica, in particolare il prof. Raffaele Amuso, a programmare applicazioni per dispositivi Android inserendole nel Play Store e nel Samsung Apps, da lì ho capito che questa è la mia strada", racconta Andrea.

"Il prof. Amuso mi ha detto di provarci e da allora si è instaurato tra di noi non solo un rapporto tra professore e alunno, ma di vera amicizia. Nel frattempo, quasi per caso ho scoperto su internet che la Samsung aveva indetto un concorso dove metteva in palio quattro milioni di dollari, da dividere tra gli ottanta vincitori secondo i criteri posti a base del concorso medesimo. Ho partecipato iscrivendo tutte le mie app. La platea dei partecipanti è a carattere mondiale ed io stesso sono rimasto sorpreso di essere arrivato nella fascia dei "1st" della categoria "NON-GAMES" con la mia applicazione YouTube Downloader. Mi è stato assegnato così un premio di centomila dollari assieme ad un trofeo che mi sarà consegnato a breve", continua Andrea.

Raffaele Amuso ci racconta al telefono di Andrea e di questa insolita avventura: "La vittoria al concorso Samsung e il grande successo di questa app rappresentano un connubio forte tra insegnante e alunno. Andrea è molto giovane e ha sicuramente poca esperienza, l'ho aiutato molto dal lato tecnico e algoritmico ma questa storia è un esempio di come la scuola può inserire i giovani nel mondo del lavoro". Amuso è chiaramente entusiasta del lavoro che svolge con grande passione: "Andrea è giovane ma anche io ho l'entusiasmo di un diciottenne".

Una squadra vincente, un successo arrivato sia dall'entusiasmo di Andrea ma anche dalla spinta dettata dall'esperienza del prof. Amuso: "Tutto il merito non va solo a me ma anche a Raffaele Amuso, il mio ex professore di Informatica, che mi ha indirizzato verso questa strada", dice Andrea. Intanto manda avanti la sua piccola software house Sisilsoft. Ma grazie a questo grande successo il giovane vede lontano.

Il futuro? Sarà costellato da un grande progetto che Andrea purtroppo ha potuto raccontarci solo in superficie: "In futuro io e il prof. Amuso apriremo una software house in società. Non posso ancora parlare a fondo di questo nuovo pogetto web. Non è propriamente un social network anche se ha ovviamente una sua parte social. Non esiste ancora nulla di simile e spero di svilupparla entro pochi mesi, già a partire dall'inizio del 2012". In Italia e al sud, soprattutto in Sicilia, sicuramente la cultura digitale non è sviluppata come negli altri paesi europei. Andrea però lascia un messaggio alle persone della sua età e non solo: "Provateci, credete nei vostri progetti e andate avanti".

LEGGI ANCHE

Ginkgo, l'ombrello riciclabile al 100 % made in Italy

 

 

 

 

Andrea Giarrizzo
(Foto: Andrea Giarrizzo / )
Lo studente italiano che ha creato l'app Youtube Downloader. ha vinto il concorso "Samsung Smart App Challenge 2012", ricevendo un premio di 100.000 dollari.
Andrea Giarrizzo con il prof. Raffaele Amuso
1 2
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +9
  • -2

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci