• Share
  • OkNotizie
  • +1
  • 0

Di David Pascucci | 20.11.2012 18:36 CET

Jeffrey Lacker, presidente della Federal Reserve di Richmond, annuncia che la Fed sta perdendo credibilità. Lacker è noto per aver bocciato senza esitazione, le 7 risoluzioni proposte dalla Fed nel corso del 2012, compresa quella riguardante l'attuazione del Quantitative Easing 3.

Seguici su Facebook

Secondo Lacker sarebbe proprio la politica monetaria altamente accomodante a mettere in pericolo la Fed come banca centrale regolatrice del tasso di inflazione. Una politica troppo accomodante potrenne recare danni da qui ai prossimi 10 anni e ciò, un paese come gli Usa, non se lo può permettere.

I quantitative easing, serviti necessariamente per "drogare" il mercato e far risollevare artificialmente i mercati, verrebbero scontati nei prossimi anni con dei tassi di inflazione alti con ripercussioni molto gravi per la classe media e per i consumatori in generale. Il tasso di inflazione è una variabile molto importante al punto che viene legata al tasso di disoccupazione tramite quella che viene definita Curva di Phillips.

Proprio l'ultimo Qe3 è servito per contenere il tasso di disoccupazione e alimentare il mercato dei mutui, un Qe3 non voluto da Lacker.   

Jeffrey Lacker, presidente Fed di Richmond
(Foto: Reuters / )
Jeffrey Lacker, presidente Fed di Richmond
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia linkata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • +1
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci