• Share
  • OkNotizie
  • 0
  • 0

Di C.F. | 21.11.2012 16:37 CET

"Attendiamo che il messaggio sia trasferito a Monti. O arriveranno le risposte o si troveranno con un pezzo della Repubblica che non riesce a svolgere le sue funzioni e andranno a governare le comunità locali con i prefetti".

Seguici su Facebook

Graziano Delrio, presidente dell'Anci( l'associazione dei Comuni Italiani) ha scandito queste parole davanti alle telecamere dopo un incontro con il ministro Giarda, titolare dei Rapporti con il Parlamento, a proposito della Legge Stabilità passata oggi alla Camera con 426 voti a favore. Contrari Lega, Italia dei Valori e alcuni deputati del Pdl. L'esecutivo ha posto sul provvedimento l'ennesima fiducia.

"Il 29 novembre l'Ufficio di Presidenza dell'Anci, mentre saranno in corso i lavori sulla legge di Stabilità della Commissione Bilancio del Senato, si riunirà per decidere tempi e modalita' delle dimissioni in massa dei Sindaci - ha proseguito Delrio - Il ministro Giarda si è impegnato a riportare il nostro profondo malessere al premier Monti. Abbiamo chiarito che la legge di Stabilità è l'ultima occasione per rivedere quelle norme (Imu, Patto di stabilità e spending review) che stanno uccidendo il comparto dei Comuni''.

Intanto l'Associazione 16 novembre, che coordina la protesta dei malati di Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica) sul fondo per le "gravi non autosufficienze", ha annunciato che gli iscritti interromperanno lo sciopero della fame iniziato stamane in occasione della manifestazione organizzata davanti alla sede del Ministero dell'Economia.

"Abbiamo ricevuto delle risposte. Il Senatore Ignazio Marino si è preso personalmente carico di parlare con il ministro Renato Balduzzi - ha dichiarato Angela Lamanna, vice-presidente dell'associazione - Ha ammesso insieme al sottosegretario Polillo che i 200 milioni sono una cifra inconsistente e il governo si è impegnato a portare il fondo a 400 milioni di euro".

Arresto Nicola Cosentino
(Foto: REUTERS / Tony Gentile)
Un"immagine della Camera dei Deputati.
© International Business Times: riproduzione permessa purché sia citata la fonte
  • Valuta questo articolo
  • 0
  • 0

Partecipa alla discussione

IBTimes TV

Condividi

 Media Kit
Media Kit
Strumenti
Topics
Archivi
TV
Aggiornamenti
RSS
Twitter
Facebook
Edizione Italia
Team
Contattaci